Come scrivere storie per bambini COMMENTA  

Come scrivere storie per bambini COMMENTA  

Le storie per bambini sono decisamente diverse da quelle destinate agli adulti: non superano le 20- 30 pagine, spesso sono in rima, le trame sono fantasiose e i protagonisti irreali.

Scriverle non è facile, è un’attività che richiede stupore, entusiasmo, ma in particolare un’illimitata immaginazione. I giovani lettori ricercano soprattutto fantasia e originalità, e saranno questi elementi a decretare il successo della tua storia e dei suoi personaggi

Istruzioni

  1. Leggi quanti più libri per bambini, possibilmente di quelli in rima.

    Ad esempio, potresti iniziare con i lavori del Dr Seuss, famoso per scrittore per bambini con un lungo curriculum alle spalle, per cominciare a familiarizzare con il genere, con la semplicità delle trame, con i personaggi ma soprattutto per cercare idee e ispirazione per la tua storia

  2. Comincia ad abbozzare i protagonisti tuo libro, cercando di creare personaggi semplici, piacevoli, divertenti, con i cui giovani lettori possano identificarsi.

    Non devono per forza essere umani, ma anche animali, dinosauri, mostri, creature del bosco, robot o giocattoli. Scegli un nome per ogni personaggio, descrivilo bene fisicamente, delineane le caratteristiche al fine di ottenerne una perfetta fotografia.

  3. Il passo successivo è quello di strutturare la trama, magari prendendo spunto da qualche poema già scritto, cercando di aver ben in mente il pubblico a cui intendi destinarlo.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Se ad esempio è per bambini molto piccoli, da asilo o scuole elementari, la trama dovrà semplicissima. I bambini più grandi invece preferiscono azione, umorismo, colpi di scena. Crea delle situazioni e delle relazioni tra i personaggi, sia nel bene che nel male.
  4. Scegli la metrica e le rime: esistono diversi schemi, ad esempio “abba” o “abab”, l’importante è che mantenga lo stile scelto dall’inizio alla fine
  5. Ora scrivi la tua storia. Includi numerosi dialoghi, per far capire meglio ai bambini trama, personalità dei personaggi ed eventi. Cerca di usare parole semplici e descrittive, ma allo stesso tempo evita di usare parole troppo ambigue o di uso troppo comune. Se necessario ricorri al dizionario dei sinonimi e contrari, cerca su internet le parole da usare per le rime.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*