Come trasformare i lillà in alberi

Piante e Giardino

Come trasformare i lillà in alberi

Albero di lillà

I lillà sono arbusti o piccoli alberi fioriti che aggiungono un tocco di colore e tanto profumo al paesaggio domestico. Alcune delle varietà arboree più comuni sono quelle giapponesi (Syringa reticulata) e la varietà di Pechino (pekinensis S.). A seconda di come vengono potate, alcune varietà di lillà possono anche apparire come un albero. Iniziate a potare il vostro lillà per fargli prendere la forma di un albero diritto dopo che è stato piantato.

Cose necessarie
Troncarami
Cesoie da giardiniere

Consigli:
1. Potate tutti tranne uno, due o tre steli principali di un lillà appena piantato. Potate questi steli al livello del suolo con un paio di cesoie da giardiniere o un troncarami.
2. Tagliate i germogli sul lato inferiore che crescono dagli steli principali per formare un tronco. Tagliateli proprio vicino al tronco con un paio di cesoie da giardiniere. L’altezza del tronco può variare tra i giardinieri, ma per un lillà giovane, un tronco dai 30 – ai 46 cm dovrebbe essere sufficiente.
3. Rimuovete i polloni o i nuovi germogli che escono dalla terra ogni volta che crescono.

Questo conferirà al lillà l’aspetto di un albero piuttosto che di un arbusto.
4. Potate il lillà una volta ogni tre o quattro anni dopo la fioritura come desiderate. Alberi cresciuti come lillà possono continuare a crescere senza potature, e solo i polloni devono essere rimossi. Tuttavia, per controllare la crescita o incoraggiare una folta chioma, potate fino a un terzo degli steli ogni qualche anno. Tagliate gli steli che sono rivolti verso l’esterno e spuntateli di circa 3 cm rispetto ai rami madre, facendo tagli netti con un paio di tronchesine. Scegliete gli steli più vecchi e meno produttivi da potare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*