Contouring naso con gobba: il metodo

Donna

Contouring naso con gobba: il metodo

Davanti allo specchio tutte noi crediamo di avere dei difetti e per riflesso vorremmo correggerli attraverso il make up e un counturing perfetto.

Potremmo anche rientrare nella classifica di Julian De Silva delle donne più belle al mondo secondo la scienza con un 90% della simmetria del viso (sì, esistono ragazze così), ma percepiremmo comunque un particolare di noi stesse che non ci soddisfa a pieno. Invece di usare la chirurgia estetica però possiamo affidarci ad un counturing studiato.

Tranquille non è una parolaccia, ma una tecnica molto utilizzata dai Make Up Arists che si può facilmente riprodurre a casa.

Soprassedendo sul discorso che alcuni difetti se visti come punto di forza possono trasformarsi in delle potenzialità e che ognuno è bello a modo suo perché il discorso si allungherebbe troppo, oggi vediamo come correggere il “naso con la gobba” .

Quello che serve per procedere con la magia è: un illuminante; fard o ombretto o terra due toni più scuro del vostro incarnato (possibilmente liquido); fondotinta in crema; Pennello da sfumatura.

Spalmare la terra sulla parte esterna del naso per renderlo più sottile.

Applicare l’illuminante in crema al centro del naso per tutta la sua lunghezza. Fondotinta in crema da picchiettare ai lati. Poi armate di pennello e buone intenzioni bisogna sfumare le varie parti e rendere il tutto omogeneo.

Sembrano un mucchio di passaggi complicati, ma fidatevi che questa è una di quelle cose più difficili da spiegare che da fare, con un po’ di allenamento si potrebbe arrivare ad un livello di abilità tala da consentirci di fare tutti questi passaggi anche al mattino!

Troppo ottimista? Io non credo, con un po’ di fiducia possiamo farcela.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.