Coppa Italia, Juve-Napoli: un’occasione da non perdere

Calcio

Coppa Italia, Juve-Napoli: un’occasione da non perdere

Coppa Italia, Juve-Napoli: un’occasione da non perdere
Coppa Italia, Juve-Napoli: un’occasione da non perdere

Questa sera, in Coppa Italia, il Napoli deve dimostrare di essere una grande squadra e la Juventus può fare un altro, piccolo, passo verso il triplete.

La partita di questa sera di Coppa Italia mette di fronte due squadre che stanno vivendo due momenti molto diversi: una, la Juventus, è in grande fiducia e sembra invulnerabile a qualsiasi scossone, o presunto tale, l’altra, il Napoli, è al classico bivio della stagione, può rialzarsi dall’ultima sconfitta con l’Atalanta oppure cadere preda del vortice della sfiducia (ultime sconfitte in coppa e in campionato) e delle polemiche (sfogo di De Laurentiis post Real Madrid-Napoli).

JUVENTUS – Anche se Allegri pensa al triplete come a un traguardo molto lontano e a cui ora non bisogna prestare la minima attenzione, i tifosi, invece, di certo ci staranno facendo un pensierino vista la forma attuale della squadra e i margini di miglioramento che ancora si intravedono e un altro passo è la partita di questa sera.

Allegri può permettersi di schierare molti titolari dato che alcuni hanno riposato contro l’Empoli e che il vantaggio in campionato permette di dirottare, semmai, il turnover su quella competizione piuttosto che sulla Coppa Italia (di solito la competizione preferita per questo tipo di scelte), mentre il ritorno di Champions con il Porto è ancora lontano; soltanto la difesa dovrebbe subire una rivoluzione totale rispetto all’ultima partita giocata dai bianconeri, con il centro della difesa affidato a Barzagli e Chiellini, alla loro destra Lichtsteiner e a sinistra Asamoah.

Il tecnico juventino non potrà contare, invece, su Benatia (gastroenterite), Marchisio (trauma contusivo al ginocchio destro) e Sturaro (risentimento ai muscoli dell’addome) ma comunque vorrà già mettere almeno mezzo piede in finale, d’altronde la mentalità della Juve è quella di non fermarsi mai.

NAPOLI – Per la formazione partenopea è prevista una maggiore rotazione rispetto agli avversari ma lo stesso Sarri manderà in campo un undici altamente competitivo: i cambi dovrebbero essere Maggio al posto di Hysaj (squalificato), Rog al posto di Hamsik e Pavoletti o Milik al posto di Mertens.

Il Napoli ha l’occasione di mettere alla prova la sua rosa per intero, soprattutto dopo le recenti polemiche di De Laurentiis verso il suo allenatore per lo scarso utilizzo di alcuni calciatori, ma anche di testare la sua forza mentale dopo aver subito una sconfitta inattesa (quella con l’Atalanta) e dovendo ora giocare due big match: con la Juventus in Coppa Italia e con la Roma nella prossima di campionato; due grandi sfide che diranno molto sul futuro degli uomini di Sarri, specialmente in vista del ritorno al San Paolo contro il Real, quella sì una partita in cui servirà una grande tenuta mentale!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche