Cosa vedere a Gallipoli

Vacanze

Cosa vedere a Gallipoli

Fontana greca a Gallipoli
Fontana greca a Gallipoli

Gallipoli, gioiellino del Salento, è una città ricca di arte e natura. In questo articolo vedremo cosa visitare di questa bellissima città.

Gallipoli, città della provincia di Lecce, è un gioiello del Salento. In questo articolo passeremo in rassegna alcune tra le sue tante bellezze.

La storia di Gallipoli

La storia della fondazione di Gallipoli non è ancor ben chiara: vi sono infatti diverse ipotesi sull’origine di questa città. Una notizia certa, però, è l’origine del suo nome.

Le origini del nome

A differenza di quanto potrebbe sembrare, l’origine del nome di Gallipoli non deriva da “gallo”, bensì dal greco Kallìpolis, ossia “città bella”… e questa caratteristica antica è decisamente durata nel tempo. La storia di Gallipoli è costellata di saccheggi ed assedi avvenute nel suo passato. Vandali, Goti e Normanni prima, i Veneziani e i Borbone poi, hanno conquistato Gallipoli. Questo ha inevitabilmente arricchito la cultura e l’arte della città pugliese, rendendola un piccolo capolavoro.

Gallipoli, tra storia e modernità

Circondata quasi completamente dal mare, la città racchiude in sé due anime. Il centro abitato è infatti diviso in due parti: il Borgo, che rappresenta l’anima moderna della città, con i suoi grandi edifici e i centri commerciali, e la Città Vecchia, la parte più antica e monumentale di Gallipoli, ricca di monumenti e palazzi storici.

L’arte a Gallipoli

La bellezza artistica di Gallipoli, quasi tutta concentrata nella Città Vecchia, spazia dall’architettura religiosa di chiese e basiliche, a quella civile, con i suoi ricchi palazzi.

Basiliche e chiese

La Cattedrale di sant’Agata, bella costruzione secentesca, è un esempio ben conservato del Barocco pugliese.

Ancora oggi, infatti, conserva le originarie strutture rinascimentali e barocche.

La chiesa di San Francesco d’Assisi, invece, conserva al suo interno due statue lignee dei due Ladroni, sculture che impressionarono anche Gabriele D’Annunzio durante la sua visita a Gallipoli nel 1895.

Castelli e palazzi

Il Castello Angioino, tra i più belli e imponenti di tutta la Puglia, sorge sui resti di una fortificazione bizantina e accoglie il visitatore all’ingresso nella Città Vecchia.
A testimonianza del suo passato a scopo difensivo, nella parte superiore della torre si trovavano ancora i cannoni e le catapulte utilizzate originariamente come armi difensive.

Palazzo Tafuri, edificato nel XVII secolo in stile barocco leccese, si trova nel cosiddetto “balcone”, una delle zone più panoramiche di tutta la città.

Altre opere d’arte

La Fontana Greca, eretta nel XVI secolo sui resti di una di origine romana, probabilmente del III secolo. Tuttavia la datazione della struttura originaria restano ancora in dubbio.

La spiaggia di Gallipoli

Tra la visita di una chiesa e quella di un palazzo, perché non riposarsi nelle acque cristalline pugliesi?

Non c’è bisogno di spostarsi troppo: nel centro storico, tra i bastioni si estende la spiaggia della Purità, la preferita dagli abitanti della città pugliese.

La costa sud, caratterizzata dalla presenza di sabbia e scogli, termina a Baia Verde, località balneare immersa nel Parco naturale regionale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo.
Punta Suina è anch’essa una bellissima spiaggia sabbiosa, incastonata nel Parco naturale e raggiungibile attraversando una pineta.

Per saperne di più

Questa piccola miniguida vi fornirà le informazioni più utili per organizzare al meglio il vostro viaggio nella città di Gallipoli alla scoperta dei luoghi più nascosti, delle spiagge migliori e della cucina tipica.

Potrete, in questo modo, godere al massimo di tutte le bellezze, artistiche, paesaggistiche e culinarie, che la città è in grado di offrire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche