Cos’è la festa di San Firmino

Guide

Cos’è la festa di San Firmino

L’origine della festa di San Firmino risale al medioevo ed è in relazione a tre celebrazioni: cerimonie religiose in onore di San Firmino, che si è intensificata a partire dal 12° secolo, fiere e corride, che sono avvenute la prima volta nel 14° secolo. Inizialmente, la festa di San Firmino si teneva il 10 ottobre, ma nel 1591 gli abitanti di Pamplona, stufi del cattivo tempo in quel periodo dell’anno, hanno deciso di spostare la festa in luglio, in modo che coincidesse con la Fiera. Inizialmente durava due giorni e aveva un Pregon (discorso di apertura), i musicisti, un torneo, il teatro e le corride. Altri eventi sono stati aggiunti in seguito, come fuochi d’artificio e danze, e la festa durava fino al 10 luglio.

Cronache dei secoli 17 ° e 18 ° ci raccontano di eventi religiosi insieme con la musica, la danza, tornei, acrobati, corse dei tori e corride. Si riferisce inoltre la presenza di persone provenienti da altre terre, i cui spettacoli hanno “reso la città più divertente”. Nel 19° secolo ci sono state curiose attrazioni da fiera, come una donna sparata da un cannone, animali esotici o figure di cera, mentre la Comparsa de Gigantes (sfilata dei giganti) ha avuto nuove figure carnevalesche con grandi teste, Kilikis e zaldikos.

San Firmino ha raggiunto il picco di popolarità nel 20° secolo.

Il romanzo “The Sun Also Rises” (“Fiesta”), scritto da Ernest Hemingway nel 1926, ha attirato gente da tutto il mondo alla festa di Pamplona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*