Diego Micheli, l’artista pop che è diventato l’idolo di X Factor COMMENTA  

Diego Micheli, l’artista pop che è diventato l’idolo di X Factor COMMENTA  

Diego Micheli, l'artista pop che è diventato l'idolo di X Factor
Diego Micheli, l'artista pop che è diventato l'idolo di X Factor

Diego Micheli si è immediatamente fatto notare a X Factor ed è diventato in poco tempo, l’idolo del programma e molti sono già innamorati di lui.


Appena arrivato sul palco di X Factor, nella puntata scorsa, la puntata dedicata ancora alle audizioni, nessuno riusciva a credere ai propri occhi e soprattutto alle prime orecchie. Diego Micheli sembra un personaggio da cartoni animati, da anime.

E’ arrivato sul palco di X Factor con i suoi capelli color rosa, presentando un brano in pop coreano il cui titolo è Icecream cake (Torta gelato in inglese) e cantandolo. Inizialmente questo suo modo di esibirsi divertiva molto i giudici, ma quando ha cantato il pezzo di Tiziano Ferro, “Hai delle isole negli occi”, c’è stata una standing ovation e i giudici sono rimasti increduli davanti alla sua voce che gli ha permesso di arrivare alla fase successiva della trasmissione grazie ai quattro sì dei giudici.


I giudici sono stati entusiasti delal sua performance. Fedez ha ammesso che ha una gioia di vivere contagiosa, mentre Manuel Agnelli, spesso critico, ha lodato le sue doti, affermando che è un talento straordinario. Diego, dal canto suo, promette di far ascoltare alla giuria pezzi suoi e di stupire ancora i giudici.


Diego Micheli è un ventenne, di Lanusei, isola dell’Ogliastra in Sarrdegna, che studia a Bologna Lingue Orientali e che si è fatto conoscere a X Factor per il suo modo di essere e di esibirsi.

L'articolo prosegue subito dopo


Il giovane spera di far sentire i suoi brani, i suoi pezzi ed è molto orgoglioso di aver portato sul palco di X Factor un brano come il pop coreano, genere non molto conosciuto, soprattutto in Italia.

Vedremo cosa ci riserverà questo ragazzo e se saprà stupire pubblico e giudici, come ha fatto nelle puntate delle audizioni.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*