Dieselgate, Volkswagen pronta a pagare 15 miliardi negli Usa

Esteri

Dieselgate, Volkswagen pronta a pagare 15 miliardi negli Usa

dieselgate

Accordo imminenti negli Usa per la chiusura del Dieselgate: quasi mezzo milione di veicoli coinvolti, piano da 15 miliardi per Volkswagen.

Manca l’approvazione finale, ma le indiscrezioni sull’accordo Dieselgate parlano di riacquisto veicoli e risarcimenti per un totale di quasi quindi miliardi di dollari.

A breve l’ufficializzazione dell’accordo

Negli Usa Volkswagen ha presentato il piano per i risarcimenti conseguenti allo scandalo Dieselgate. Al momento l’accordo è in fase di approvazione da parte delle autorità americane e, secondo quanto si apprende da alcuni media, a breve le carte saranno sul tavolo di un giudice federale in California. A lui l’onore e l’onere di dare il via libera all’applicazione del piano proposto dalla casa automobilistica tedesca.

Riacquisto veicoli coinvolti e risarcimento ai proprietari

I termini dell’accordo non sono stati resi ufficiali, ma, secondo fonti statunitensi, si tratterebbe in sostanza di riacquistare circa 475 mila veicoli coinvolti nello scandalo emissioni e risarcire i proprietari. 10 miliardi per il ritiro delle auto al valore di mercato calcolato prima dello scandalo, i restanti 5 come risarcimento. Volkswagen da una parte, il governo federale Usa e gli avvocati in rappresentanza dei possessori di veicoli coinvolti dall’altra: se la cifra complessiva sarà confermata si tratterà della più alta mai registrata nell’ambito di una class action.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...