Dieta Mayo: come curare l’obesità in due settimane

Cucina

Dieta Mayo: come curare l’obesità in due settimane

Dieta May- cos'è
Dieta Mayo

Andiamo a vedere tutte le novità ed i consigli della dieta Mayo, focalizzandoci soprattutto sugli alimenti consigliati, cos'è, come funziona e come curare l'obesità in soli due settimane.

La dieta Mayo prende il nome da una clinica americana abbastanza famosa negli anni Ottanta, ed appartiene alla categorie delle diete ipocaloriche, ovvero tutte quelle diete che determinano una riduzione effettiva della massa adiposa nel singolo individuo, l’ideale per correggere l’obesità.

Essa è davvero molto rigida e restrittiva, e non deve essere seguita per più di due settimane consecutive dallo stesso individuo. Si tratta di una dieta poco equilibrata con un conseguente livello di stress per l’organismo molto alto durante i giorni della dura dieta, e proprio per questo valido motivo è spesso sconsigliata da tutti i medici e nutrizionisti. Infatti i carboidrati risultano insufficienti per coprire il fabbisogno giornaliero, mentre il livello di grassi animali è davvero eccessivo, producendo disequilibri e picchi di colesterolo nel sangue.

Ma il maggior punto di forza della dieta Mayo è proprio la facilità di dimagrimento, poichè si riescono a perdere dai 5 ai 7 chili in soli due settimane, combattendo quindi il fenomeno “obesità“.

Ma perdere tanti chili in soli due settimane non è affatto facile.

La struttura dei pasti settimanali è molto rigida, e bisogna seguire dei menu prestabiliti. Infatti durante le due settimane di dieta sono previsti 12 giorni dimagranti e 1/2 di riposo che spesso coincidono con i giorni festivi come la domenica, con un pasto libero.

La Dieta Mayo: cibi consigliati

Gli alimenti consigliati per la dieta Mayo sono la carne ed il pesce (tagli magri e cotti alla griglia), le uova davvero fondamentali per tutte le diete in quanto ricche di proteine (6,3 grammi) e povere di calorie, mentre per quanto riguarda la frutta, l’unico concesso è il pompelmo.

Non mancano le classiche verdure, ovvero cetrioli, fagiolini, lattuga, pomodori, sedano, spinaci e zucchine, mentre gli alimenti farinacei sono tutti vietati, eccetto una fetta di pane tostato o fetta biscottata al giorno, così come anche tutte i cibi dolci, zuccheri e grassi, con l’esclusione di té, caffè, acqua e bevande edulcorate.

Ma ora andiamo a vedere un esempio di menù settimanale da seguire, per la dieta Mayo.

Classico Menu settimanale

Lunedì

  • Colazione: Frutta con 1 pompelmo, 2/3 uova sode, 1 fetta di pane integrale o fette biscottate, accompagnato da tè o caffè senza zucchero.
  • Pranzo: 2 uova sode o cotte in padella senza condimento, 1 pompelmo, caffè o tè senza zucchero.
  • Cena: 100 grammi di carne magra cotta alla griglia, con insalata mista di spinaci, cetrioli e pomodori.

Martedì

  • Colazione: 1 pompelmo, 2 uova, 1 fetta biscottata, caffè o tè senza zucchero.
  • Pranzo: 100 grammi di tacchino alla piastra e verdura consentita, 1 pompelmo, tè o caffè senza zucchero.
  • Cena: 2 uova sode o cotte in padella senza alcun tipo di condimento e verdura consentita in quantità a piacere.

Mercoledì

  • Colazione: 1 pompelmo, 2 uova sode, 1 fetta di pane integrale, caffè o tè senza zucchero.
  • Pranzo: 2 uova sode, verdura consentita e yogurt magro, tè e caffè senza zucchero.
  • Cena: Filetto di orata e verdure consentite a volontà, 1 pompelmo.

Giovedì

  • Colazione: 1 pompelmo, 2 uova, 1 fetta biscottata, caffè o tè senza zucchero.
  • Pranzo: 100 grammi di pollo alla griglia magro (senza condimenti) con verdure a volontà, tè o caffè senza zucchero.
  • Cena: 2 uova sode, verdura, 1 vasetto di yogurt magro.

Venerdì

  • Colazione: 1 pompelmo, 2 uova sode, 1 fetta di pane integrale, caffè o tè senza zucchero.
  • Pranzo: 2 uova sode o cotte in padella senza alcun tipo di condimento e verdura consentita in quantità a piacere, 1 pompelmo, tè o caffè senza zucchero.
  • Cena: Filetto di platessa al forno e 1 pompelmo.

Sabato

  • Colazione: 1 pompelmo, 2 uova, 1 fetta biscottata, caffè o tè senza zucchero.
  • Pranzo: 100 grammi di tacchino alla griglia con verdura a volontà, 1 pompelmo, tè o caffè senza zucchero.
  • Cena: 2 uova sode o cotte in padella senza alcun tipo di condimento e verdura.

Altri consigli

Un altro rimedio che si può utilizzare per velocizzare la perdita di peso può essere la radice di zenzero, una pianta facente parte della famiglia delle zingiberaceae e presente nella parte orientale del pianeta.

Sul mercato lo zenzero si può trovare come radice essiccata o fresca, in polvere e anche in alcuni casi in formato capsule e compresse. Qui proponiamo una soluzione biologica: Zenzero biologico in polvere di Biotiva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sea-cucumber-2064541_960_720
Cucina

Come preparare i cetrioli di mare

17 ottobre 2017 di Notizie

I cetrioli di mare sono una classe degli Echinodermi. Sono diffusi sui fondali marini di tutto il mondo e sono caratterizzati da un corpo cilindrico allungato. Il loro nome deriva dalla somiglianza morfologica all’ortaggio. Questi abitanti del fondo oceanico sono prelibatezze in alcune cucine etniche. Come cucinarli e quali sono rischi di un eccessivo consumo.