Bilancio disastro aereo in Colombia: 71 morti

Sport

Bilancio disastro aereo in Colombia: 71 morti

Bilancio disastro aereo in Colombia: 71 morti

Sei i sopravvissuti del disastro aereo in Colombia dove hanno perso la vita quasi tutti i giocatori della squadra brasiliana del Chapecoense.

Lo hanno riferito le autorità brasiliane citate dai media locali.E’ stato accertato che quattro persone che si trovavano nella lista dei passeggeri non si erano in realtà mai imbarcate. Nessuno di questi quattro era un calciatore.

I sopravvissuti sono: la hostess Ximena Suarez, il tecnico Erwin Tumiri; i calciatori del Chapecoense Alan Ruschel, Jackson Follmann e Helio Zampier; il giornalista Rafael Valmorbida.

E’ morto invece in ospedale uno dei superstiti, il portiere Danilo.

Tra i giocatori del Chapecoense vittime del disastro aereo in Colombia c’è anche Filipe Machado che ha vestito la maglia della Salernitana nella stagione 2009/2010 in Serie B.

Machado, che aveva 32 anni. Si è invece salvato, perché non era stato convocato per la finale di Copa Sudamericana, Claudio Winck.

Attraverso il suo profilo Instagram Winck ha espresso la sua vicinanza ai compagni di squadra vittime della tragedia postando una squadra con il logo del club e il messaggio “Preghiamo tutti. Che Dio vi benedica”.

I fatti

Il velivolo, un British Aerospace 146, di cui è stata ritrovata una delle due scatole nere, aveva segnalato problemi all’impianto elettrico. I piloti dell’aereo hanno inviato un messaggio di emergenza alle 22:00 di lunedì (ora locale). Le squadre di soccorso sono state attivate immediatamente ma un elicottero dell’esercito e’ stato costretto a rientrare alla base a causa della scarsa visibilità. Ma le autorità non escludono che l’aereo sia rimasto a secco di carburante.

“E’ una tragedia di proporzioni enormi”, ha detto il sindaco. L’aereo sarebbe caduto in una zona montagnosa alle porte di Medellin poco prima della mezzanotte di lunedì ora locale. Il velivolo era partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, e aveva fatto scalo in Bolivia.

La squadra di calcio brasiliana Chapecoense avrebbe dovuto giocare mercoledì la finale della Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional di Medellin.

A causa delle forti piogge, le autorità del Dipartimento di Antioquia, dove è precipitato l’aereo, hanno interrotto le ricerche dei superstiti.

La Federazione del calcio sudamericana ha annullato “tutte le attività” fino a nuovo ordine. Lo ha annunciato la stessa CONMEBOL, sottolineando che il suo presidente, Alejandro Dominguez, è partito per Medellin.

Centinaia di tifosi del Chapecoense si sono ritrovati sin dalla mattina davanti all’Arena Condà, lo stadio della squadra della città di Chapecò.Molti seguono le notizie della tragedia in lacrime, altri pregano per le famiglie delle vittime. Anche il direttore del club, Plinio David de Nes Filho, ha pianto davanti ai microfoni di Bom Dia Brasil: “Il sogno della Chapecoense è finito stanotte”, ha detto il dirigente sportivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche