Come diventare amministratore di condominio

Lavoro

Come diventare amministratore di condominio

Amministratore di condominio
Amministratore di condominio

I requisiti richiesti e tutte le informazioni per diventare amministratore di condominio, un impiego a tempo pieno.

Svolgere la funzione di amministratore di condominio sta diventando sempre più una vera e propria professione, che impiega molto tempo e richiede una formazione adeguata e professionale.
La riforma del condominio, entrata in vigore il 18 giugno del 2013, è difatti molto chiara a proposito: la mansione di amministratore condominiale non può più essere svolta da chi prima l’esercitava dopo il lavoro, dovrà bensì essere ricoperto in maniera professionale.
La riforma dunque è andata a toccare i circa 320 mila amministratori italiani, dei quali più della metà si occupano di un solo palazzo a testa.
Con la riforma sono aumentati compiti e responsabilità dell’amministratore, per questo è possibile delegare il lavoro anche a società esterne, e non solo a singolo individui.

La riforma ha anche cambiato la modalità della nomina dell’amministratore, che diventa obbligatoria quando ci sono più di otto condomini; la durata dell’incarico è di un anno.
Illustriamo adesso i requisiti per essere nominati amministratori condominiali; per prima cosa è necessario avere il pieno godimento dei diritti civili, non essere stati condannati per reati contro l’amministrazione pubblica, e non avere in generale sulle spalle nessun reato che abbia una pena prevista dai due fino ai cinque anni di reclusione.
Inoltre bisogna essere in possesso di un diploma, e aver frequentato un corso di formazione, con relativi corsi di aggiornamento.
L’Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, ovvero l’Anaci, organizza ogni anno un corso professionale, che va da a ottobre a giugno, che è a numero chiuso.

Per candidarsi è necessario candidarsi pressi il sito anacimilano.it. per avere l’attestato sarà necessario superare esami articolati in prove scritte ed orali.
Anche l’Anammi organizza corsi appositi, con corsi trimestali a Roma e Napoli.
La professione di amministratore condominiale rientra fra quelle senza albo, non è dunque necessario iscriversi ad un Albo professionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche