F1, Guerra fredda tra Ferrari e Lotus. Massa: “Non aiuterò più Alonso” COMMENTA  

F1, Guerra fredda tra Ferrari e Lotus. Massa: “Non aiuterò più Alonso” COMMENTA  

I problemi tecnico-aerodinamici della Ferrari e quelli economici della Lotus, hanno provocato una reazione a catena, dando inizio ad una vera e propria campagna acquisti tra i due Team. Negli ultimi giorni però lo scenario sembrerebbe cambiato, assumendo la forma di un intrigato “spionaggio” tecnologico.


Dopo l’ingaggio, da parte della scuderia di Maranello, degli ingegneri del reparto aerodinamico, James Allison e Dirk de Beer e l’annuncio dell’approdo di Kimi Raikkonen nel prossimo anno, la Lotus prova a contrattaccare strappando l’ormai ex capo aerodinamico della Rossa, Nicolas Hennel, entrato in conflitto con la Ferrari per alcuni aggiornamenti scartati senza attenuanti nel corso dell’estate.

La risposta del cavallino però non si è fatta attendere, con il probabile arrivo di Marc Slade. Non è da escludere infatti che l‘ attuale ingegnere di pista di Raikkonen, potrebbe seguire il finlandese nella sua nuova avventura. 

L’ultima notizia invece arriva, come un fulmine a ciel sereno, direttamente da Felipe Massa.

Il pilota brasiliano dopo essere stato scaricato dalla Ferrari, annuncia che non aiuterà più Alonso nella rincorsa al titolo iridato. Dichiarando inoltre che da qualche giorno sta trattando con la Lotus (da battere la concorrenza di Nico Hulkenberg) e che da qui a fine stagione, cercherà di attaccare il più possibile per riuscire a convincere la scuderia anglo-francese.

L'articolo prosegue subito dopo

Il possibile approdo con il Team di Enstone, metterebbe in discussione di conseguenza, anche la permanenza dell’ingegnere di pista Robert Smedley che potrebbe seguire il brasiliano o accettare le lusinghe della Williams.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*