Farage abbandona l’Ukip: Brexit obiettivo raggiunto

Esteri

Farage abbandona l’Ukip: Brexit obiettivo raggiunto

nigel farage

Nigel Farage ha deciso di abbandonare la guida dell’Ukip: con l’uscita dall’Unione Europea ho raggiunto il mio obiettivo.

Non lascerà il partito, ma Nigel Farage ha deciso di non esserne più il leader.

Obiettivo raggiunto, Nigel Farage sostenitore della Brexit

Nigel Farage, fondatore e leader dell’Ukip, il partito britannico sostenitore dell’euroscetticismo, ha annunciato di essere intenzionato a dimettersi dalla guida della formazione. “Ho deciso” ha dichiarato Farage, “di mettermi da parte come leader dell’Ukip”, aggiungendo che “la vittoria del Leave nel referendum Brexit” rappresenta il raggiungimento della sua “ambizione politica”.

“Ho preso la mia decisione dopo il referendum” ha spiegato Farage, il quale ha poi auspicato che alla guida del Regno Unito, nel ruolo di primo ministro, arrivi qualcuno che sia statosostenitore della Brexit”. Un piccolo ma significativo spot elettorale che, secondo alcuni, rappresenta una sorta di bocciatura per la candidata numero uno del momento, Theresa May.

Interferenze Ukip per la leadership fra i conservatori

In effetti, dallo staff di Theresa May sono partite alcune accuse, rivolte all’Ukip, circa dei tentativi di interferire nella corsa alla leadership dei Tory.

Il partito del leader dimissionario Nigel Farage sosterrebbe infatti la candidatura di Andrea Leadsom, attuale sottosegretaria all’Energia e convinta sostenitrice della Brexit. Ad oggi, Andrea Leadsom è l’unica fra i candidati alla successione di David Cameron ad essersi detta pronta ad attivare la notifica dell’articolo 50 del Trattato e avviare l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche