Flirt con il capo sposato: perchè evitare

Sesso & Coppia

Flirt con il capo sposato: perchè evitare

FLIRT CON IL CAPO SPOSATO.
FLIRT CON IL CAPO SPOSATO.

Come bisogna reagire se il nostro capo di lavoro ci vuole corteggiare? Scopriamo insieme come divincolarsi e perchè evitare un flirt con il capo sposato.

L’ufficio non è sempre o soltanto il luogo di lavoro di moltissime persone, è anche un luogo dove si incontrano moltissime persone tra cui i datori di lavoro. Spesso lavorando per molte ore nello stesso ambiente capita che nascano delle simpatie tra colleghi o addirittura con il capo di lavoro. Come ci si deve comportare in questi casi? Ecco la domanda a cui troveremo delle risposte.

Se vi sentite corteggiate dal vostro capo di lavoro cercate di capire innanzitutto cosa si dice in giro di lui. Cercate di capire che tipo è cosa dicono le altre donne. Negli ambienti dove si sta a contatto con molti colleghi di lavoro è molto difficile cercare di non fare pettegolezzo. Sicuramente il vostro capo passerà o per lo “sfigato” di turno, oppure per il bavoso che ci prova con tutte le colleghe donne.

Se vi trovate invece nella situazione inversa cercate assolutamente e in modo delicato di capire se potete avere o no delle possibilità con lui.

Tenete in considerazione che il vostro capo potrebbe essere impegnato o sposato prima di agire in modo inopportuno e cercate di valutare la situazione che intorno alla vostra simpatia si crei una situazione di gelosia o invidia da parte delle altre colleghe di lavoro.

Un consiglio spassionato è quello di dichiararvi al vostro capo soltanto se pensate che la storia sia qualcosa di serio e trascendentale. Per una scappatella è inutile tirarsi dietro le malelingue. Essere la donna del capo di lavoro può portare prestigio, ma anche moltissimi pettegolezzi. Questo perchè alle vostre colleghe non apparirete più come la loro amica e collega di lavoro ma come la rivale e soprattutto l’arrampicatrice sociale che non si fa scrupoli, nemmeno quando si tratta di un uomo sposato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...