FLORENCE TATTOO CONVENTION, al via oggi la KERMESSE alla Fortezza da Basso COMMENTA  

FLORENCE TATTOO CONVENTION, al via oggi la KERMESSE alla Fortezza da Basso COMMENTA  

Al via oggi la sesta edizione di  Florence Tattoo Convention.
L’8, 9 e 10 Novembre 2013
la Fortezza Da Basso di Firenze ospiterà oltre 300 tatuatori di fama mondiale e versatili artisti che guideranno i visitatori alla scoperta di una tre giorni carica di adrenalina.


L’associazione Firenze Indelebile è lieta di presentare anche quest’anno il meglio del panorama internazionale del mondo del tatuaggio e body piercing, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze e Azienda Sanitaria di Firenze

L’evento si svolgerà nell’ampio piano inferiore del padiglione Spadolini e sarà presentato come di consueto da Leela Huma che con la sua eclettica compagnia “Huma Show Entertainment” allieterà il pubblico con originali performance e introdurrà i rinomati artisti chiamati a rappresentare U.S. A, Giappone, Brasile, Venezuela, Argentina, Cile, Cina, Canada, Tahiti, Messico e gran parte degli stati europei.


Tanti saranno i big, fra i quali spiccano autentici maestri tatuatori che realizzeranno vere e proprie opere d’arte sulla pelle degli affezionati clienti utilizzando strumenti tradizionali e lavorando su apposite pedane che possano facilitarne il lavoro nonchè aumentarne la visibilità.


E’ il caso di citare Colin Dale, che si cimenta nell’antica tecnica Inuit che prevede l’utilizzo di ago e filo immerso nell’inchiostro per cucire e tatuare la pelle, Masaharu kedowaky della Horiyoshi family e Ryugen, due dei maggiori esponenti della tecnica Irezumi, Ouka del Rat-Skill tattoo e Lupo Horiokami maestri del Tebori, Vatea specialista nei polinesiani a martelletto e Brent Mccown rappresentante della tecnica maori eseguita a martelletto neozelandese.

L'articolo prosegue subito dopo


Impossibile non citare le grandi star del mondo del tatuaggio come Bill Loyka dello storico Tattoo Peter, Leon Lam, Maximo Lutz, Dmitriy Samohin, Dani Martos, Denis Sivak, Juan Gonzales, Lalo Pena, Aaron Coleman, Andrea Afferni, Alex Gotza, Kostas Tzikalagias, Alexander Sudorov, Yomico Moreno e Marco Galdo nonchè le rappresentanti del gentil sesso Genziana, Morg e Laura Juan che niente hanno da invidiare ai colleghi.

Saranno presenti anche gli artisti del Milano city ink, protagonisti dell’omonima serie televisiva in onda su Dmax.

Anche quest’anno i tatuatori e il pubblico potranno partecipare ai seminari.

Billi Murran propone la seconda parte del workshop sul realismo, mentre Justin Wilson presenta per la prima volta un simposio sul lettering.

Fiore all’occhiello della manifestazione saranno come di consueto le mostre d’arte.

Grande attesa per l’istallazione rappresentante di un’incisiva e stravolgente forma d’arte contemporanea presentata da Huma Show Entertainment “Human Installation 0: Chrysalis” (kyrahm e Julius Kaiser), in cui un essere umano sarà rinchiuso in un bozzolo per 27 ore con collegamento web e monitorazione reale del battito cardiaco.
Oltre all’astro nascente Andrea Lanzi aka Antikorpo, che con “Step” coinvolgerà il pubblico in un percorso di riflessione che unisce i tre sensi udito, vista e olfatto, Gallo e Raffa proporranno “By all means necessary” in cui tatuatori internazionali omaggeranno la underground band preferita su una tavola stile Lp.

Torna Studio 21 tattoo e Art Gallery con la collettiva “Plurale femminile“, incentrata su tutte le manifestazioni dell’esistenza al femminile che riescono ad esprimersi solo attraverso l’arte e l’attesa terza edizione di “State of grace“, raccolta di opere di alcuni dei tatuatori presenti in convention fra cui spicca Roberto Lauro con l’introspettivo e dark realistico “Mille aspetti di uno scenario spento” e Federico Costantini con le sue erotiche divagazioni.

Ricca di contenuti la sezione fotografica, con Clod The Ripper che presenta la fulgida serie “13 victims of the serial-tattooist” e Mattia Pirrone che propone un reportage sui tatuaggi tribali del Borneo.

Grande attesa per gli spettacoli di Sana xxx, eccezionale performer di danza contemporanea Butoh nata in giappone negli anni 50, e per la scuderia di Huma Entertainment show ossia Rita Linch e i suoi piccanti show burlesque, la danza sincronica di Sheyla e Valentina, il violino elettrico di Era, le estemporanee esibizioni artistiche di Madame Decadent, il bondage in stile shibari con La quarta corda e gli show di modificazione corporea di Alexandre Fuser.

Infine ogni sera dj set, concerti e cucina tipica toscana faranno da sfondo all’evento che tutti gli anni apre le porte a più di 10000 spettatori.

(barbara cialdi)

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*