Ford: all’asta la giacca di Han Solo per la figlia epilettica COMMENTA  

Ford: all’asta la giacca di Han Solo per la figlia epilettica COMMENTA  

Finisce all’asta per una buonissima causa la giacca di pelle indossata da Han Solo/Harrison Ford in “Star Wars: Il Risveglio della Forza”.

I proventi della vendita andranno infatti al FACES (Finding a Cure for Epilepsy and Seizures) del NYU Langone Medical Center che cura i malati di epilessia e che, come ha rivelato lo stesso attore partecipando di recente ad un evento organizzato dall’associazione, si occupa da tempo della figlia 25enne di Ford, George, epilettica fin da quando era piccola. “Vedere una persona che ami soffrire di questa malattia può essere davvero devastante – ha ammesso Ford a Today – perchè sai come questo inciderà sulla sua vita e sul suo futuro e vuoi trovare a tutti i costi un modo per lenire le sue sofferenze e cercare di aiutarla.

E grazie alle terapie del NYU Langone Medical Center, Georgia non ha più una crisi epilettica da otto anni”.

Vero e proprio oggetto di culto fra gli appassionati della celebre saga stellare, in realtà nell’ultimo capitolo della serie la giacca in questione ha avuto vita breve (compare infatti quando la Principessa Leia/Carrie Fisher rivede Han Solo/Harrison Ford per la prima volta dopo anni e, indicando proprio la giacca, lei dice: “stessa giacca” e lui replica “no, giacca nuova”), ma ciò non impedirà all’iconico indumento (che lo stesso Ford ha provveduto ad autografare personalmente, così da renderlo realmente unico) di raggiungere quotazioni realmente “stellari” in occasione dell’asta organizzata da If Only: non a caso, l’attuale offerta è di 17.000 dollari (15.000 euro), ma si può rilanciare fino all’11 aprile prossimo.

Han Solo non è però l’unico personaggio fra quelli che lo hanno portato al successo che l’attore statunitense ha voluto riportare sul grande schermo: per il 2019 si vocifera infatti di un quinto Indiana Jones, sempre con Steven Spielberg alla regia e Ford nei panni del mitico archeologo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*