Google Play Music: costo

Musica

Google Play Music: costo

Google Play Music

Alla scoperta di Google Play Music, il servizio di musica in streaming creato da Google per contrastare lo strapotere di Spotify e iTunes.

Lanciato nel 2011 (dapprima come estensione di Google+, e solo dall’anno successivo integrato nell’applicazione Google Play), il servizio Google Play Music è il provider di musica in streaming griffato Google, che a oggi si propone come il rivale più accreditato di servizi come Spotify e iTunes. Forte di un bitrate di 320 KB/s, Google Play Music può convogliare file musicali in formato mp3 a grandi velocità, memorizzandoli su cloud e rendendoli immediatamente disponibili all’ascolto per l’utente. Un funzionamento, dunque, molto simile ai già citati Spotify e iTunes, con l’indubbio vantaggio della trasversalità: pur essendo nato per il sistema operativo Android, infatti, Google Play Music funziona tranquillamente anche sul “grande rivale” iOS. Tra i benefit contemplati dal servizio: possibilità di archiviare fino a 50.000 brani per uno spazio illimitato su cloud, e opzione backup per i brani già in possesso. Il tutto, e questo è il grande vantaggio, a un costo decisamente relativo: nelle righe che seguono, andremo a indagare quale.


In linea di massima, il servizio di streaming di Google Play Music è gratuito. Per accedervi, infatti, è sufficiente aprire un account, anche associandovi un account Google – o Youtube, per esempio – già esistente. Oltre al proprio account Google, bisognerà associare anche una carta di credito o prepagata: all’inizio, vi verranno addebitati zero euro, quindi il servizio continuerà, di fatto, a non avere costi vivi, e così sarà finché non si deciderà di effettuare degli acquisti dallo store online; il numero di carta di credito o prepagata, dunque, serve solo a tutela dello stesso servizio e in previsione di eventuali acquisti futuri. Ma quali sono questi acquisti? Semplice: con Google Play Music, l’ascolto in streaming dei propri brani è – e rimane – gratuito, mentre il download per l’ascolto anche offline corrisponde all’acquisto di una canzone: è questo che viene valutato, e quindi pagato dall’utente, in misura differente a seconda del brano e di alcuni parametri dello stesso. Il servizio, però, prevede anche un’opzione in abbonamento a 9,99 euro al mese: è Google Play Music Unlimited, che permette all’utente di ascoltare qualsiasi brano senza alcuna pubblicità; Google Play Music Unlimited è attivabile in qualsiasi momento, ed è spesso soggetto a promozioni e offerte (il più delle volte riguardanti un trial period di alcuni mesi prima di effettuare l’acquisto definitivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...