Grecia, Yanis Varoufakis si è dimesso

Prima Pagina

Grecia, Yanis Varoufakis si è dimesso

Greece's Finance Minister Yanis Varoufakis arrives for statements after the results of referendum in Athens, Sunday, July 5, 2015. Greece faced an uncharted future as its interior ministry predicted Sunday that more than 60 percent of voters in a hastily called referendum had rejected creditors' demands for more austerity in exchange for rescue loans. (ANSA/AP Photo/Angelos Christofilopoulos)

Yanis Varoufakis si è dimesso. All’indomani della vittoria dei No al referendum greco quello che è considerato uno dei vincitori della battaglia lascia il campo. Il ministro delle Finanze del governo Tsipras ha scritto sul suo blog e sul suo profilo Twitter: ‘Ho saputo che alcuni ministri all’interno dell’Eurogruppo hanno una preferenza per la mia assenza dal meeting. Presto lascerò l’incarico. Considero un mio dovere non ostacolare l’intesa e aiutare il premier Alexis Tsipras nel suo tentativo di arrivare a una intesa con l’Eurogruppo”. Il passo indietro di Varoufakis potrebbe essere un segnale di distensione lanciato verso quei Paesi europei, Germania in testa, che considerano la vittoria del No l’inizio della fine della permanenza della Grecia nella zona-euro. Quella che ormai tutti chiamano Grexit, l’uscita del Paese ellenico dalla moneta unica, aveva detto qualche tempo fa il governatore della Banca Centrale Europea Mario Draghi, spingerebbe il Vecchio Continente in acque inesplorate.

Un’elegante metafora marinara per dire, forse, che questa uscita potrebbe dare il via a un tracollo economico-finanziario di livello globale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche