I cibi etnici dell’Egitto

Viaggi

I cibi etnici dell’Egitto


I cibi egiziani hanno ricevuto influenze dall’Africa, dal Middle West e dall’Europa, dando vita a una cucina tradizionale. Dato che buona parte della popolazione è di origine mussulmana, non si cibano di carne.
Molti dei piatti egiziani utilizzano ingredienti poveri, quali vegetali, lenticchie e fagioli.
Il cibo:
gli egiziani dell’Antico Egitto usavano orzo e grano per fare il pane, una pratica ancora di uso oggi. La parola araba che indica il pane è aish, che significa vita e gli egiziani mangiano il pane in più portate. Esistono vari tipi di pane. Si cibano anche di riso, nel koushari, a base di lenticchie, piselli e salsa di pomodoro.
Vegtali, fagioli e lenticchie:
molti piatti egiziani contengono vegetali, lenticchie e fagioli. Il ful o la crema di fave e il tahini sono alcuni dei piatti tipici. A pranzo, si cibano di insalata con olive, formaggio e noci. Un altro piatto
tradizionale è il molokiyya, molto simile agli spinaci.
Pesce e carne:
gli egiziani magiano il pesce molto salato, fritto, ecc.

Puliscono il pesce, lo ricoprono di sale e lo mettono al sole ad essiccare. Siccome molti sono di origine mussulmana, preferiscono mangiare l’agnello.
Durante una festa religiosa, fanno cuocere allo spiedo la pecora o l’agnello.
Le bevande:
gli egiziani si rilassano nei caffè o nelle case da tè dove bevono forti bevande a base di zucchero. Come dolce, bevono tè alla menta accompagnato da un dolce chiamato baklava. Un’altra bevanda tipica è l’asiir
un succo di frutta che contiene banana, guava, mango, melograno, fragola, zucchero di canna e fiori di ibisco. Soltanto gli egiziani ricchi bevono vino, perché è molto caro, o preferiscono la birra, dato che la regione è ricca di orzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche