Impastato, 35 anni dalla morte COMMENTA  

Impastato, 35 anni dalla morte COMMENTA  

Nella giornata di commemorazione della morte di Peppino Impastato, l’attivista ucciso dalla mafia il 9 Maggio 1978 a Cinisi (Palermo), sono in tanti a ricordarlo con diverse iniziative in tutta Italia. La Presidente della Camera Laura Boldrini ci ha tenuto a rivolgere un saluto al fratello Giovanni: “Peppino Impastato è sempre di più un punto di riferimento per le nuove generazioni in cerca di riscatto”, ha dichiarato.


Nella sua lotta contro la mafia Peppino Impastato non ha avuto paura, anche se era consapevole di rischiare ogni giorno la morte. I familiari e gli amici hanno continuato la sua opera di ricerca della giustizia e della verità, in particolar modo sua mamma Felicia e il fratello Giovanni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*