Kiraly: portiere col pigiama, il più vecchio di Euro 2016

Calcio

Kiraly: portiere col pigiama, il più vecchio di Euro 2016

Kiraly

Gabor Kiraly, portiere dell’Ungheria, è sceso in campo a quarantanni contro l’Austria con un look che ha fatto impazzire tutto il mondo.

Gabor Kiraly non solo può essere considerato un eroe sportivo nazionale, ma anche un campione di stile. Il portiere dell’Ungheria è infatti sceso ieri titolare nel derby del Danubio contro l’Austria, una partita dal sapore particolare.

Prima di tutto Gabor Kiraly ha infranto il record: è il primo quarantenne a giocare un Europeo, battendo il precedente in fatto di anzianità di Lothar Matthäus, ex campione dell’Inter. Ma il merito di aver mantenuto la porta inviolata (l’Ungheria si è imposta 2-0 contro gli austriaci) è passato in secondo piano, per merito, o per colpa se si vuole, del look stravagante dell’estremo difensore dei magiari. A prima vista colpiscono i suoi pantaloni della tuta di Gabor Kiraly, visti per la prima volta nel 1996. Di colore grigio e di una taglia in più del normale (predilige la comodità) vengono arrotolati dentro ai calzettoni, in genere verdi o grigi.

Oltre a un fatto di comodità è anche un fatto scaramantico: sua madre, siccome da piccolo tornava dai campi ungheresi sempre con le ginocchia sbucciate, gli aveva consigliato di indossare dei pantaloni lunghi, rispetto ai classici pantaloncini.

Passati gli anni l’attaccamento a questo indumento non è calato anzi, in aereo vengono sempre riposti nel bagaglio a mano per averli sempre con se. Prima i supereroi agivano in calzamaglia, ora Gabor Kiraly (che in ungherese significa “re”) agisce in tuta contro i nemici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...