Ladro investito e picchiato mentre è sotto l’auto, l’uomo è morto: il video COMMENTA  

Ladro investito e picchiato mentre è sotto l’auto, l’uomo è morto: il video COMMENTA  

ladro
Ladro investito e picchiato mentre è sotto l’auto, l’uomo è morto: il video

Un macellaio vittima di una rapina si fa giustizia da solo e investe il ladro con la sua auto: il criminale è morto poco dopo il ricovero in ospedale.


Zarate (Buenos Aires) – Dall’Argentina arrivano immagini estremamente forti e consigliate solo a un pubblico adulto. A Zarate, in provincia di Buenos Aires, due uomini entrano in una macelleria con l’intento di rapinarla. Il macellaio reagisce immediatamente, si rifiuta di consegnare l’incasso e inizia una discussione, ma senza colluttazione.


I due ladri escono, l’uomo li segue continuando a discutere con loro. Uno dei malviventi estrae la pistola a e fa fuoco: i due scappano in sella a una moto. Il macellaio, Daniel Oyarzun, resta illeso e per nulla spaventato, sale sulla sua auto e si lancia all’inseguimento dei criminali. Li raggiunge poco dopo, travolgendoli. Uno dei due viene scaraventato in avanti per alcuni metri, l’altro resta incastrato sotto la vettura, terminata contro un palo.


Ma è ciò che succede da ora in avanti che lascia sconvolti. Il ladro è ferito, non si può muovere e si attende l’arrivo dei pompieri per liberarlo e trasportarlo in ospedale. Nel frattempo si forma un capannello di persone. Un uomo si avvicina e lo colpisce, non è chiaro se si tratti del macellaio. Finalmente il ladro viene caricato sull’ambulanza ma muore poco dopo il suo ricovero.

L'articolo prosegue subito dopo


Il commerciante è stato arrestato. Un gruppo di persone – amici, parenti e vicini del macellaio – si è riunita ieri (14 settembre) davanti alla Municipalità per chiedere a gran voce giustizia per il commerciante. Diego Gutierrez, cognato della vittima della rapina, ha detto:

Il ladro gli ha sparato perché gli aveva dato pochi soldi. Se lo avesse ucciso, non si sarebbe alzato tutto questo polverone. Ora la giustizia mette in carcere un lavoratore.

Una vicina ha detto:

Siamo qui per chiedere giustizia perché Daniel è una brava persona e un gran lavoratore. Stiamo lottando per questo.

Il legale del macellaio ha riferito che il suo cliente non voleva uccidere il ladro ma solo recuperare il denaro che gli era stato sottratto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*