L’Albero di Mele con cui Newton scoprì la gravità esiste ancora: ecco dove si trova

Cultura

L’Albero di Mele con cui Newton scoprì la gravità esiste ancora: ecco dove si trova

gravità
L'Albero di Mele con cui Newton scoprì la gravità esiste ancora: ecco dove si trova

Se vuoi fare una vacanza diversa dal solito perché non recarti a Woolsthorpe Manor. Qui è nato Newton, il padre della gravità e qui potrai ammirare l'albero delle mele.

Isaac Newton è stato un grande fisico, astronomo e matematico inglese nato nel 1642. Uno studioso considerato da molti il padre della gravità. E’ suo il merito di aver scoperto la forza di gravità. Secondo la leggenda, il modo in cui la scoprì è data da un esperimento. Mentre era nella sua casa a Woolsthorpe Manor, a Grantham, nel Linconshire, in Inghilterra, una mela gli cadde in testa.

isaac-newton-21

Secondo Newton, quell’episodio della mela avvenne in un modo leggermente diverso. Newton era seduto nel giardino della sua casa quando una mela cadde dall’albero. A questo punto, lo studioso si domandò come mai la mela cadesse sempre in perpendicolare e non seguendo altre direzioni o altri modi. L’episodio, sembrerebbe una vera e propria leggenda, per far capire come, partendo da una cosa semplice e apparentemente sciocca come una mela, si possano costruire e fondare teorie davvero complesse e uniche nel suo genere.

Woolsthorpe-Manor

L’albero di mele, da cui scaturì la teoria della forza della gravità, esiste ancora e si trova in Inghilterra. Il melo, della teoria, fece le sue prime radici circa 400 anni fa e da allora è diventato una meta di turisti che giungono qui per vederlo. Da allora, il melo è visitato e conosciuto come l’albero della gravità. Nel 1820, l’albero, in seguito a un fulmine fu distrutto. Da quel momento, i suoi resti sono utili per produrre articoli di bigiotteria o articoli da tabacchiere. Nonostante fosse stato distrutto, l’albero si riprese, continuò a crescere. Risorse come l’araba dalle proprie ceneri e divenne un simbolo molto ambito e meta di turisti.

In base alla dendocronologia, ovvero la scienza che studia gli alberi, si può capire quanto sia rigoglioso questo albero. Si è scoperto che l’età dell’albero è identica a quella originale, le sue radici sono intatte proprio come allora. Il Tree Council ha lo ha inserito nella classifica degli alberi sicuramente più importanti che vi siano. Oggi la pianta non è abbandonata a se stessa, ma è curata dai giardinieri che si occupano della tenuta di Newton. La casa di Newton è un vero e proprio museo a lui dedicato. Inutile dire che l’albero è sicuramente il luogo maggiormente visitato dell’intera area.

La casa di Newton è un museo aperto al pubblico che può visitare e vedere dove nacque il padre della gravità. In seguito alla peste nel 1665, i suoi studi li fece qui e proprio qui studiò varie teorie, tra cui quella della gravità e molte altre. Qualora decideste di venire in vacanza qui, vedrete la casa museo, il melo che forse non è più quello della famosa teoria. Secondo alcuni, l’albero originale si troverebbe alla King’s College School di Grantham e un suo discendente al Trinity College di Cambridge.

La casa museo non è molto distante da Grantham e arrivarci è abbastanza semplice. Da Grantham devi prendere un bus che ti porta fino a South Witham in dieci minuti circa. E’ un luogo non lontano dalla capitale inglese e si può benissimo visitare in una giornata. Approfittatene se capitate da quelle parti. Scoprirete dove è nato il padre della gravità e tutte le teorie nate e create in casa sua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...