Last Man Standing: prezzi, recensioni, console, trucchi

Videogiochi

Last Man Standing: prezzi, recensioni, console, trucchi

Last Man Standing
Last Man Standing

In Last Man Standing sopravvivere è tutto ciò che conta, la lotta per essere l'ultimo a restare in piedi in una dura battaglia senza soluzione di continuità sta per cominciare.

Recentemente sulla piattaforma Steam assistiamo all’uscita di titoli sempre più validi. Le software house indipendenti stanno sfruttando al meglio la sempre più numerosa cornice di pubblico per offrire loro giochi davvero avvincenti. Questo, però, non è proprio il caso di Last Man Standing.

Prezzi

Last Man Standing è disponibile su Steam come gioco Free-to-play. Almeno per quanto riguarda la sua versione iniziale. Come molti di questi titoli, infatti, all’interno del gioco è necessario effettuare degli acquisti per poter progredire nell’avventura e potenziare il proprio arsenale. Nonché per scaricare altre mappe di gioco.

Recensione

Last Man Standing è stato sviluppato da Free Reign Entertainment. La casa britannica, già autrice di Shattered Skies, torna con un gioco che fa dell’azione frenetica e dell’uso continuo delle armi la sua caratteristica principale. La visuale in terza persona, che entra nel momento in cui si corre alla ricerca di avversari, cambia in prima quando impugniamo e miriamo con la nostra arma.

Subito si viene catapultati in una delle mappe di gioco, insieme ad altri 100 giocatori presenti in rete. Da qui comincia l’affannosa ricerca di avversari da abbattere, per restare l’ultimo eroe all’interno del gioco.

Tutto l’ambiente di gioco di Last Man Standing è pieno di armi e miglioramenti nascosti, sparsi nei posti più disparati. Oltre alla ricerca di nemici, dunque, sarà anche necessario riuscire a trovare il migliore equipaggiamento, e riuscire a migliorarne la qualità per poter competere sugli avversari.

Alcune delle armi hanno un prezzo in vero denaro, da dover pagare nel momento in cui le si scova. Il parco bellico è abbastanza nutrito, con più di 30 classi differenti di armi, alle quali vanno aggiunti tutti i potenziamenti in grado di renderle più efficaci.

Dopo una prima schermata di selezione del personaggio, in cui sarà possibile definirne le più disparate caratteristiche fisiche e capacitive, ci troveremo davanti alla scelta della mappa.

Una volta effettuato ciò, e dopo che anche gli altri giocatori si saranno connessi, potremo cominciare la sfida.

Dal punto di vista grafico Last Man Standing non lascia certo a bocca aperta, ma si difende bene per essere un titolo di una casa indipendente.

Al momento della data di uscita del gioco, il 27 marzo 2017, il titolo presentava diversi difetti, che dovrebbero essere risolti con l’arrivo della prima patch il giorno 7 aprile. Gli sviluppatori stanno pensando di organizzare una serie di tornei e premiare i vincitori con armi e potenziamenti, da poter utilizzare nelle loro partite personali.

Sicuramente Last Man Standing non spicca in quanto a originalità, inoltre il sistema di acquisti in gioco non è del tutto economico. Resta da vedere se sarà l’ennesimo titolo destinato a venir cestinato o se, con l’aggiunta di altre modalità di gioco al di fuori del semplice deathmatch, potrà avere una durata più longeva.

Console

Last Man Standing è disponibile in versione PC sulla piattaforma Steam. I requisiti per farlo girare in maniera discreta sono i seguenti:

  • Windows 7, Intel Core I-5 2400, 6GB RAM, Nvidia GTX 460 o AMD radeon HD 7770 con 2 gb di memoria, 10 GB di spazio su disco.

    Oltre ovviamente alla banda larga per poterlo scaricare.

Trucchi

Al momento non sono stati rilasciati trucchi, data la natura multiplayer online del gioco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche