Libia, liberato medico Ignazio Scaravilli

Prima Pagina

Libia, liberato medico Ignazio Scaravilli

+++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++ Ignazio Scaravilli, il medico catanese irreperibile dal 6 gennaio 2015 in Libia, in una foto tratta dal suo profilo Facebook.

Ignazio Scaravilli, il medico catanese che era stato sequestrato in Libia il 6 gennaio scorso, è stato liberato. Il Ministero degli Esteri italiano spiega che la liberazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione con le autorità di Tripoli e che Scaravilli, 70 anni, è in buone condizioni. Il dottore è ora nella città libica in attesa di tornare in Italia, cosa che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni. Chirurgo ortopedico specializzato in interventi sulla mano e riabilitazione, a lungo in servizio a Padova, Scaravilli era partito per il tormentato Paese nordafricano, assieme a 3 colleghi, prima di Natale. Obiettivo, l’ospedale di Dar Al Wafa, a Tripoli. “Non riusciva a stare fermo neppure da pensionato” avevano commentato i vicini di casa di Catania quando si era diffusa la notizia del sequestro. D’altra parte il suo motto è: “Fare movimento, movimento e ancora movimento!!!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...