Lissone, prende a picconate l’auto che non parte

Cronaca

Lissone, prende a picconate l’auto che non parte

macchina_lissone-300x225

Esce di casa come ogni giorno per andare al lavoro, ma la sua nuova macchina (acquistata qualche giorno prima) non dà segni di vita. Un 34enne di Lissone, un paese in provincia di Monza, viene preso da un raptus di follia e sfoga la sua rabbia contro la povera Fiat Cinquecento bianca, prendendola a picconate. Avvertiti da un vicino di casa che ha assistito a tale episodio, sono giunti sul posto i Carabinieri, che hanno trovato il giovane che ancora infieriva su quello che ormai restava della vettura, ridotta in un rottame.

Il ragazzo, intento a sfogarsi contro la sua macchina, non si è neppure accorto della loro presenza. Quando poi il carabiniere ha attirato l’attenzione, il giovane ha consegnato il piccone e ha seguito i militari, che lo hanno accompagnato all’ospedale di Desio, in evidente stato confusionale. L’auto è stata portata in un’officina, ma il carrozziere ha già detto che si potrà fare molto poco per recuperarla.

Chissà quali sono i motivi alla base di un gesto così violento e inspiegabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche