Metodi per smettere di fumare COMMENTA  

Metodi per smettere di fumare COMMENTA  

Avete deciso di smettere di fumare ma non sapete da che parte iniziare? Seguite questi consigli ma ricordate bene, tutto deve partire da voi!

“Ho deciso, smetto di fumare”… Quante volte l’avete sentito dire dai vostri amici o parenti, oppure siete voi stesse a ripeterlo in continuazione? E invece puntualmente vi ritrovate in tabaccheria a comprare il vostro pacchetto di sigarette, cercando di giustificarsi con le solite frasi di circostanza: “Se smetto poi ingrasso”, “Sono nervosa e mi aiuta a sfogarmi”.
Intanto a farne le spese è il vostro corpo, a cominciare dai polmoni. Fumare fa male e non serve che ve lo dicono le frasi stampate a caratteri cubitali su pacchetti delle Marlboro ecc… Basta fare una ricerca su Internet per vedere quali danni può comportare il fumo, soprattutto a noi donne.

Leggi anche: Fumano marijuana con il bambino in casa buttandogli fumo addosso

Alcune statistiche infatti riportano un dato allarmante: il numero delle fumatrici è salito del 60% negli ultimi vent’anni e quelle che fumano più di 20 sigarette al giorno, sarebbero in aumento.

Leggi anche: Fumo: tutti i danni e i problemi al corpo umano


Le conseguenze del fumo nelle donne sono gravissime, infatti alcuni studi condotti nelle università americane, hanno rivelato che le donne che fumano un pacchetto di sigarette al giorno, hanno più rischi di avere un infarto con un anticipo di cinque anni. E non è tutto perchè la nicotina può comportare anche l’ ictus. Inutile dire che fumare in gravidanza è pericolossisimo ed è anche da incoscienti perchè ad avere i rischi maggiori è il feto.

Il rischio delle “morti bianche” dei neonati aumenta almeno di sette volte se la madre ha fumato tanto durante la gravidanza e sempre il fumo  può causare la morte improvvisa del feto nell’ utero oltre a malformazioni e patologie cui potrebbe andare incontro il bambino durante la crescita.

L'articolo prosegue subito dopo


Ne vale davvero la pena continuare a fumare?  Non sarà di certo un articolo a farvi cambiare idea ma se avete questa decisione che vi balena in testa da tempo, forse è arrivato davvero il momento di smettere, ma come?
Oggi vogliamo darvi alcuni consigli ma tutto deve partire da voi. Inutile spendere soldi nei centri antifumo se poi non appena sentite il profumo della sigaretta o bevete un caffè, riprendete a fumare pensando: “Ne fumo una e poi basta”, sapete benissimo che non sarà l’ultima…

Ecco qualche consiglio da mettere in pratica.

  1. Automassaggio dell’ orecchio. Se vi viene una voglia improvvisa di fumare, massaggiatevi un orecchio: bastano pochi minuti per stimolare i microsistemi e vi sentirete più rilassati.
  2. L’ipnosi. Pare che questa tecnica venga usata molto dai vip poichè viene trasmessa al paziente la motivazione per farlo smettere di fumare.
  3. Agopuntura. Con questa tecnica vien rilasciata la serotonina che funge da meccanismo del nostro buonumore. Ecco perchè sottoporsi a qualche seduta di agopuntura, può essere molto utile nei casi di irritabilità, stress e ansia.
  4. Meditazione. Le prime settimane senza sigaretta potrebbero provocarvi stress da astinenza, meditare potrebbe aiutarvi a ritrovare lo stato di calma.
  5. Spesso si ricorre all’uso di cerotti o chewing-gum contenenti nicotina, ma non sempre i loro effetti sono quelli sperati. Potrete assumere dell’ equiseto, un’erba che contiene la stessa sostanza ma in dosi molto più basse. Chiedete sempre ad un esperto se fa al caso vostro. Non sempre le cose naturali vengono tollerate dal nostro organismo.
  6. Bevete molta acqua. Solo così riuscirete a disintossicarvi dalla nicotina che viene smaltita con il sudore e l’urina. Potete anche bere delle tisane rilassanti per contrastare l’astinenza da fumo.
  7. Liquirizia. Avete presente le stecche di liquirizia che mangiavamo da piccole? Portatene una piccola scorta con voi e non appena si presenta la voglia di fumare, gustatevi la vostra stecca.
  8. Zenzero. Stessa cosa della liquirizia, il loro sapore forte vi terrà alla larga dalla voglia di fumare.
  9. Mangiate cinque porzioni di frutta e verdura. Alcuni studi hanno dimostrato che chi mangia tanta frutta e verdura ha molte più probabilità di smettere di fumare.

Leggi anche

Olio di cocco Khadi e altre marche
Donna

Olio di cocco Khadi e altre marche

L'olio di cocco è un vero toccasana per la salute dei capelli, del viso e del corpo. Ecco quali sono le marche più famose. Tra i tanti elisir di bellezza non può mancare l'olio di cocco, un vero concentrato di proprietà antibatteriche e antivirali. Inoltre il suo utilizzo si è rivelato molto efficace per combattere l'acne, l'eczema e la psoriasi. Grazie all'alto contenuto di vitamina E inoltre, è un toccasana se usato dopo la doccia o un bagno per rendere morbida la pelle del corpo. Ecco come utilizzare l'olio di cocco in cosmetica: per i capelli: dopo lo shampoo, prelevate Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*