Nessuno vuole pagare il funerale del papà morto: finisce in rissa COMMENTA  

Nessuno vuole pagare il funerale del papà morto: finisce in rissa COMMENTA  

Nessuno vuole pagare il funerale del papà morto finisce in rissa
Nessuno vuole pagare il funerale del papà morto finisce in rissa

Un episodio triste è avvenuto in provincia di Napoli dove nessuno pensa a pagare le spese del funerale per il defunto e il tutto finisce in rissa.


Nella sala mortuaria di Villa dei Fiori in provincia di Napoli, ad Acerra, si è assistito a qualcosa di veramente assurdo. Le persone, tutte parenti del defunto, hanno iniziato a battibeccare l’una contro l’altra, a litigare in quanto nessuno voleva pagare le spese del funerale del padre morto.


Attimi di assurda follia sono successi ad Acerra, in provincia di Napoli, nella sala mortuaria di Villa dei Fiori. I parenti si sono rifiutati di pagare le spese per il defunto, al punto che la situazione è degenerata e sono giunti a litigare, picchiarsi, al punto che sono state denunciate per rissa e resistenza a pubblico ufficiale. 

Sono giunti i carabinieri che hanno provato ad appianare la lite scoppiata tra una donna somala e una nigeriana che stava minacciando l’altra con un coltello. Proprio in quel frangente, i carabinieri sono stati testimoni della rissa tra cinque persone, tutte imparentate tra di loro, per via delle spese della sepoltura in quanto tutte si rifiutano di pagare le esequie.


Nonostante fossero presenti i carabinieri, la lite, la rissa è continuata e solo dopo un po’ di tempo i carabinieri sono riusciti a bloccare il tutto e a far calmare la situazione. Alla fine della diatriba, si è scoperto che nessuno dei presenti voleva pagare le spese del funerale per il padre morto di un ragazzo di 17 anni.Le cinque persone, nonostante le ferite, non si sono recate in ospedale per essere medicate.

L'articolo prosegue subito dopo


Una rissa a base di botte e spintoni che ha visto coinvolti quattro cittadini di Afragola e il ragazzo di 17 anni, il cui padre è morto e il cui corpo si trova in sala mortuaria. I cinque che non hanno trovato l’accordo, speravano di risolverlo con le botte, ma così non è stato. Ora ci si chiede cosa accadrà, dato che in questa circostanza non hanno mostrato il minimo rispetto per la persona defunta.

 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*