Otranto: tra le fiamme lo yatch della moglie di Semeraro COMMENTA  

Otranto: tra le fiamme lo yatch della moglie di Semeraro COMMENTA  

Da ieri pomeriggio fino a notte inoltrata, uno yatch di 24 metri, il “Way out”, ha continuato a bruciare al largo degli Alimini di Otranto.

L’imbarcazione che ha cominciato a prendere fuoco intorno alle 17.00 di ieri, apparteneva all’imprenditrice salentina Elena Galluccio, moglie dell’ex patron del Lecce Calcio Giovanni Semeraro, presidente della “Clinica Santa Maria” di Bari.

Fortunatamente non ci sono vittime: tre persone sono state tratte in salvo dai soccorsi quando il fuoco era ancora contenuto. Tra questi due componenti dell’equipaggio, uno di Castro, l’altro di Brindisi, nonché un loro amico anch’egli di Castro.


Ora il problema più importante è l’inquinamento di quel preciso tratto di mare, non troppo distante dall’aerea dei bagnanti. Infatti la zona è stata circoscritta con le boe e le paratie per il contenimento del carburante.

L'articolo prosegue subito dopo


Con il passare del tempo lo yatch, divorato dalle fiamme,  colerà inevitabilmente nelle acque profonde una trentina di metri.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*