Patrick Cutrone: chi è la nuova stella del Milan

Calcio

Patrick Cutrone: chi è la nuova stella del Milan

Patrick Cutrone

Avere il senso del gol nel DNA, questo è quello che meglio rappresenta la nuova stella del Milan Patrick Cutrone, attaccante classe '98 gioiello del vivaio rossonero.

In un’estate di grandi colpi, forse il Milan ha trovato il suo miglior acquisto in casa, il giovane bomber Patrick Cutrone, che a suon di gol sta sempre più convincendo Montella e scalando velocemente le gerarchie dei rossoneri nel reparto offensivo.

Una doppietta al Bayern per mettersi in mostra

L’estate dell’attaccante classe ’98 è iniziata come quella di qualsiasi ragazzo della Primavera aggregato per il ritiro alla prima squadra, cioè con l’orgoglio e la voglia di essere accanto a campioni affermati ed imparare da loro.

Ma l’impegno e un’opportunità data può cambiare la vita a chiunque e questo è accaduto anche a Patrick Cutrone. Montella in un’amichevole nella tournèe cinese lo schiera contro il Bayern Monaco ed il giovane attaccante riesce a rifilare una doppietta ai bavaresi.

Quella è stata probabilmente la gara della svolta, perchè l’allenatore rossonero che di attaccanti se ne intende, ha notato le qualità del giovane e ha cominciato a dargli sempre più fiducia, fino a schierarlo titolare in Europa League e anche in campionato.

La risposta di Cutrone è stata: rete al Craiova, al Crotone e allo Shkendija.

Difficile chiedere di meglio.

La sua giovane carriera

Patrick Cutrone è cresciuto nel Milan e con la casacca rossonera ha fatto tutta la trafila delle giovanili, mettendosi in mostra fin da giovanissimo.

Nato a Como nel 1998 si è fatto notare per la prima volta realizzando una doppietta contro i pari età del Barcellona nel torneo “Gaetano Scirea” del 2012, anche se quella finale finì 3-2 per i blaugrana.

Con la maglia della Primavera ha realizzato 43 reti in 67 partite ed ha vestito la maglia di tutte le rappresentative nazionali dall’Under 15 all’Under 19. Ha debuttato in Serie A la passata stagione nella gara contro il Bologna entrando in campo al minuto 85.

La sua esplosione non è stata un caso secondo un suo ex allenatore, Pippo Inzaghi, che considera il bomber fatto in casa, il vero colpo del mercato rossonero.

Milan: i cinesi confermano la fiducia a Montella e rinnovano il contratto

Tecnica, potenza e fiuto del gol

Le caratteristiche che fanno di Cutrone il prototipo dell’attaccante moderno sono una buona tecnica, la potenza fisica grazie alla sua statura (1,83 metri per 78 Kg) e l’innato senso del gol.

Da vero centravanti moderno non solo è bravo nell’andare in rete, ma aiuta anche la squadra rientrando, proteggendo la palla e dando così la possibilità ai compagni di respirare conquistandosi molti calci di punizione.

Nonostante la statura è anche veloce in progressione e quindi difficile da marcare, proprio perchè abbina la forza fisica alla velocità, quindi difficile da affrontare per qualunque difensore. Grazie alle sue doti di buon velocista, è stato anche schierato da seconda punta.

Il futuro

Il futuro per Patrick è adesso, perchè mettersi in mostra e far decidere a Montella di preferirlo al centro dell’attacco al centravanti prelevato dal Porto Andrè Silva è già un grande traguardo. Da qualche giorno è stato ufficializzato Kalinic, che in teoria dovrebbe essere il centravanti titolare dei rossoneri, ma visto quanto di buono fatto fino ad oggi da Cutrone, ci sarà da sudare per tutti per sfilargli la maglia da titolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.