Può essere congelata la zucca gialla?

Cucina

Può essere congelata la zucca gialla?

Gialla e altri tipi di zucca di estate possono essere congelati. Questo è un modo economico ed ecologico per usare la zucca, come è possibile acquistare le verdure quando sono in stagione (e meno costose) e congelarle per un uso successivo. In questo modo, durante i mesi freddi, si fa meno affidamento sulla zucca coltivata in altre parti del mondo, che costerà di più.


Metodi
La maggior parte dei cuochi sono d’accordo che il modo migliore per congelare la zucca è semplicemente risciacquo, sbucciarla, tagliatela a cubetti e congelare i cubetti in sacchetti di plastica. Quando si è pronti ad usarli, scongelare a temperatura ambiente prima della preparazione.

Sincronizzazione
Per ottenere il miglior gusto, è meglio usare la zucca che viene coltivata localmente e di stagione. La zucca congelata non sarà buona come la zucca fresca, ma sarà piuttosto simile, se si congela la verdura più fresca.

Altre idee
Se avete la vostra ricetta preferita che utilizza la zucca in una forma specifica (come purè, triturata), è possibile preparare la zucca seguendo le istruzioni della ricetta e congelarla in quella forma.

Sbollentare e non
La sbollentatura della zucca è un modo popolare per preparare la verdura prima del congelamento.

Tuttavia, questo può condurre a renderla pastosa una volta che è scongelata. La cosa principale da tenere a mente è quello di eliminare l’acqua in eccesso, una volta scongelata, a meno che non stai facendo una zuppa, nel qual caso l’umidità in più sarà utile alla preparazione e al sapore.

Tipi di zucca
La zuccca ha molte dimensioni, forme e colori. Le zucchine fanno anche parte della famiglia della zucca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sea-cucumber-2064541_960_720
Cucina

Come preparare i cetrioli di mare

17 ottobre 2017 di Notizie

I cetrioli di mare sono una classe degli Echinodermi. Sono diffusi sui fondali marini di tutto il mondo e sono caratterizzati da un corpo cilindrico allungato. Il loro nome deriva dalla somiglianza morfologica all’ortaggio. Questi abitanti del fondo oceanico sono prelibatezze in alcune cucine etniche. Come cucinarli e quali sono rischi di un eccessivo consumo.