Riscopri la lentezza, e il cervello ti ringrazierà

Attualità

Riscopri la lentezza, e il cervello ti ringrazierà

importanza-lentezza-valore-da-recuperare-stimola-creativita-combatte-stress-digitale-640x426

Il nostro cervello è paragonato ad una macchina che ha bisogno dei suoi tempi per creare la sequenza delle singole azioni che compiamo. Invece noi siamo abituati ad andare sempre di corsa, tra un impegno e l’altro, senza concederci mai un momento di sano ozio. La maggior parte di noi, poi, ha un’errata percezione della lentezza come perdita di tempo o, peggio, sintomo di qualcosa che non funziona a livello fisico o mentale.

La lentezza, il godersi ogni momento senza fretta, è invece un valore che, in tempi come questi, andrebbe recuperato. E’ quello che afferma il professore-scienziato Lamberto Maffei, che ha scritto e pubblicato un libro intitolato “Elogio della lentezza”(Edizioni Il Mulino). La lentezza va riscoperta anche per ridurre gli effetti dello stress digitale, di cui tutti siamo più o meno vittime. Dovremmo cioè tornare a considerare i vecchi adagi di una volta, che non sbagliavano mai: ad esempio quello che dice: “Respira, prima di parlare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche