Scontro tra un taxi e una barca a Venezia COMMENTA  

Scontro tra un taxi e una barca a Venezia COMMENTA  

Scontro tra un taxi e una barca a Venezia
Scontro tra un taxi e una barca a Venezia

Nella serata di martedì, a Venezia si è assistito a uno scontro, tra un taxi che ha tranciato la barca, ferendo in modo grave, tre persone che si trovavano a bordo.


L’incidente è avvenuto tra le isole di San Servolo e Certosa. La barca si pensa stesse viaggiando a luci spente e non ha dato la precedenza al taxi che l’ha colpito e affondato.

Le tre persone a bordo, tutte veneziane, sono finite in acqua. Una di loro, un ragazzo 24enne, ha subito un trauma al petto ed è stato portato in terapia intensiva all’ospedale di Mestre. Un altro giovane, di 21 anni, è stato portato nello stesso ospedale, dove ha riportato una gamba rotta e un trauma cerebrale. Il terzo passeggero, una ragazza di 19 anni, è stato portata in ospedale e subito dimessa. L’autista del taxi è stato leggermente ferito.


La barca si è divisa in due dall’acqua che sopraggiungeva, tra le isole di San Servolo e Certosa, come racconta il sito di La Repubblica.


I passeggeri della barca, tutti veneziani, si sono gettati in mare.

Secondo le indagini, che si stanno ancora svolgendo, la barca stava viaggiando a luci spenti e non ha dato la precendenza al taxi.

L’incidente avviene tre anni dopo che un cinquantenne turista di origine tedesca è stato schiacciato a mortein seguito a un bus d’acqua che si è rovesciato e che ha urtato la gondola dove viaggiavano lui e la sua famiglia nella zona del Ponte di Rialto.

L'articolo prosegue subito dopo


Sua moglie, i tre bambini e il gondoliere sono finiti in acqua, con la figlia di tre anni che ha subìto delle lesioni alla testa.

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*