Come fare sopracciglia ad ali di gabbiano

Guide

Come fare sopracciglia ad ali di gabbiano

Danno armonia a tutto il viso, eppure spesso vengono trascurate: le sopracciglia tornano protagoniste grazie alle star che adottano lo stile ali di gabbiano

Sono molto di moda, piacciono, ma non sono adatte a tutti i volti. Sono le sopracciglia a forma di ali di gabbiano, che esaltano il magnetismo dello sguardo femminile, ma che non stanno bene a chiunque: il primo passo da fare prima di intervenire sulla “cornice” dei nostri occhi, infatti, è quello di chiedere un consiglio ad un esperto, possibilmente un estetista che ci sappia indicare con sincerità la soluzione più adatta ai nostri lineamenti.

sopracciglia-per-tutti-i-visi

Ottenuto il benestare del professionista, possiamo provare a cimentarci autonomamente nell’operazione “sopracciglia da star”, ma seguendo una serie di accorgimenti a prova di errore: valutiamo per prima cosa se sono naturalmente molto folte, perché in questo caso rimpicciolirle e sfinarle troppo potrebbe stravolgere completamente la nostra espressione; se invece sono molto sottili, potrebbe rendersi necessario rimpolparle e, per essere precise nel disegno, possono venirci in aiuto delle apposite mascherine che si trovano in commercio in kit studiati ad hoc.

mascherine-sopracciglia

Importantissimo mantenere le proporzioni: per alzare l’arco ed eliminare i peli superflui ai suoi estremi, utilizziamo una buona pinzetta e teniamo a portata di mano una matita per sopracciglia del colore più simile possibile alle nostre, in modo da poter correggere eventuali errori e riempire i possibili vuoti.

Cominciamo con il localizzare esattamente il punto di partenza ideale: mettiamo una matita perpendicolare all’esterno delle narici e verifichiamo in che punto di ognuna delle sopracciglia arriva la verticale.

Quello sarà il limite interno da cui far partire l’arco perfetto. Il punto più alto di quest’arco dovrà trovarsi a circa due terzi della lunghezza totale dell’occhio. La parte finale del sopracciglio, quella che potremmo definire la punta dell’ala, dovrà partire, invece, dalla linea tangente alla pupilla, ottenuta ruotando la matita verso la tempia (ovviamente, dovremo guardare dritto davanti a noi nello specchio) ed assottigliarsi progressivamente fino all’angolo esterno dell’occhio.

Per capire meglio, guardate questo schema:

come_rifinire-sopracciglia-1

Stabilite le linee, cominciamo a lavorare sugli spessori: per prima cosa, rimuoviamo con la pinzetta i peli in eccesso che si troveranno alle due radici delle sopracciglia; pettiniamo poi verso l’alto e, con delle forbicine, regoliamo le estremità superiori della linea, se ci appaiono troppo lunghe.

Passiamo ora ad assottigliare la parte esterna inferiore dell’arco senza avere fretta, per non rischiare di esagerare rendendo la coda troppo fine; riempiamo quindi gli eventuali punti più radi con qualche tratto leggero di matita del colore giusto e, una volta soddisfatte del risultato, utilizziamo qualche goccia di gel per fissare la forma.

Per rendere il nostro sguardo ancora più intenso per la serata, trucchiamo le palpebre con ombretti di tonalità decise (tenendo conto del colore dell’iride e di quello dell’incarnato del viso), sfumandoli con cura per evitare l’effetto maschera e non dimentichiamo il mascara! Optando per lo smokey sugli occhi, bilanciamo il make-up scegliendo per la bocca toni naturali e mat, oppure un semplice lucidalabbra.

Di giorno, invece, basterà un leggerissima riga di matita o eyeliner alla base delle ciglia e un tocco di mascara, insieme ad un velo di gloss sulle labbra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*