Specialità africane da cucinare

Viaggi

Specialità africane da cucinare

Specialità africane da cucinare
Specialità africane da cucinare

Sei curioso di cambiare e provare altre specialità culinarie, magari africane questa volta? Ecco qualche suggerimento su qualche pietanza da cucinare anche a casa, da preparare quando vengono ospiti e sorprenderli con qualche stuzzicherai nuova e originale:

  • Il babaganoush è una crema a base di melanzane e Tahina, un’altra salsa deliziosa. È una ricetta mediorientale molto diffusa anche in nord Africa, dove le melanzane sono amate e apprezzate. Si prepara in modo un po’ differente da luogo a luogo, usando di solito le spezie del posto. Si devono cuocere a lungo le melanzane al forno, dopo togliere la buccia e avere la polpa necessaria per la ricetta. Una volta pronta la pietanza, si serve come contorno, insieme ad altri piatti tradizionali, come la pita, ossia il pane o le falafel.
  • Il cous cous con verdure è semplice da preparare, ideale per i vegetariani, molto gustoso e originale. Il cous cous deriva dalla semola di grano duro e di solito si prepara utilizzando le mani come vuole la tradizione.

    Ci sono delle varianti, con aggiunte di carne o pesce per chi vuole sperimentarlo in altri modi.

  • I sigari marocchini, conosciuti anche come Briouats, sono degli involtini di pasta filo preparati con i involucro croccante di questa pasta e un ripieno di carne speziato e macinato, perfetti da servire come antipasto modello finger food oppure come secondo piatto. Per chi non conosce la pasta filo questa è simile alla pasta sfoglia, più sottile però, che si usa sovrapponendo i diversi strati. La carne macinata viene saltata in padella con cipolla, olio e leggermente insaporita con delle spezie, come lo zenzero e la cannella.
  • La salata ma jibna è l’ultimo piatto che vogliamo proporre: si tratta di un’insalata perfetta da servire come contorno sia in occasione di feste o semplici cene con gli amici. Si caratterizza per le verdure fresche, pomodori maturi, carote condite insieme a olio, limone e aceto. Se si vuole si può aggiungere un po’ d’aglio e del pepe nero per insaporire.

    A fine preparazione basta aggiungere delle scaglie di formaggio parmigiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche