Strage Nizza, prima vittima donna musulamana

Strage Nizza, prima vittima donna musulamana

News

Strage Nizza, prima vittima donna musulamana

strage nizza

Strage Nizza, la prima vittima è una donna musulmana. Fatima Charrihi tra le vittime dell’attentato. Ritrovato cadavere con addosso il velo.

La strage accaduta ieri notte ha lasciato un bilancio di 84 morti e una centinaia di feriti. Una delle prime vittime del nuovo attacco terroristico è Fatima Charrihi: una vera musulmana. La donna che portava il velo, stava passeggiando con i sui nipoti sul lungomare della città di Nizza. Era una giornata di festa, Fatima e la sua famiglia osservavano i fuochi d’artificio, quando un fondamentalista musulmano ha deciso distruggere le loro vite.

“Tutto quel che posso dire è che praticava l’Islam moderato. Il vero Islam. Non quello dei terroristi”, sono le parole del giovane figlio di Fatima che sono state pubblicate sui media. Il marito: Ahmed afferma che Fatima è stata una delle prime vittime della strage, dato che intorno a lei non si sono trovati altri cadaveri. L’uomo si trovava solo a 5o metri dalla catastrofe e ha dovuto osservare come la vita di sua moglie finiva di colpo.

Ahmed racconta con dolore che lui stava andando a ricuperare la macchina, mentre sua moglie passeggia tranquillamente con i nipotini. Subito dopo l’attacco uno dei suoi figli ha provato a rianimarla, ma Fatima era già morta. I medici hanno riferito alla famiglia che la donna è morta sul colpo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche