Terrorismo, annullato concerto a Rotterdam per rischio attentato: 2 arresti

Esteri

Terrorismo, annullato concerto a Rotterdam per rischio attentato: 2 arresti

Rotterdam

Momenti di paura a Rotterdam, dove un concerto è stato annullato a causa di un rischio attentato, dopo che un furgone con bombole a gas è stato fermato

Momenti di paura vissuti a Rotterdam ieri sera, dove un concerto è stato annullato per un rischio attentato. Un furgone con delle bombole a gas al suo interno è stato infatti fermato dopo una segnalazione proveniente direttamente dalla Spagna.

Rotterdam, annullato concerto per rischio terrorismo: la ricostruzione dei fatti

A Rotterdam nella serata di ieri si sono vissuti momenti di paura, che hanno portato all’annullamento di un concerto per rischio di un attentato. La decisione di annullare il concerto è arrivata dopo che un furgone delle bombole a gas è stato bloccato in seguito ad una segnalazione proveniente direttamente dalla Spagna.

Un agente dell’antiterrorismo spagnolo ha però escluso che il furgoncino in cui erano presenti le bombole a gas (tra l’altro pare fossero soltanto due) trovato a Rotterdam vicino ad una sala concerti fosse in qualche modo collegato agli attacchi terroristici avvenuti a Barcellona lo scorso 17 agosto.

Inoltre, la stessa fonte ha affermato che gli investigatori hanno scartato anche l’ipotesi di un possibile legame tra l’autista del furgoncino (uno spagnolo che in serata è stato fermato) e la cellula terroristica che ha provocato quegli attacchi alle Ramblas.

Rotterdam, però, ha rischiato di essere una nuova Manchester, un altro Bataclan.

All’ultimo istante, infatti, quando gli spettatori erano già dentro al locale, il concerto della band americana Allah-Las (criticata dai mussulmani per la scelta del nome) è stato annullato per un rischio attentato.

Interrogato l’autista del furgoncino sospetto: non è terrorismo

La polizia olandese ha comunque interrogato per un paio di ore l’autista del furgoncino ritenuto sospetto. L’uomo è stato fermato dopo una segnalazione giunta dalla Spagna di una possibile minaccia alla band di Los Angeles Allah-Las.

Infatti gli inquirenti hanno fatto sapere che all’interno del furgone erano presenti solamente due bombole a gas. Durante la conferenza stampa, il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, aveva dichiarato: “E’ presto per dire se vi siano collegamenti con i fatti di Barcellona”. In Olanda comunque il livello di allerta resta a quattro su una scala di cinque.

Secondo il quotidiano spagnolo El Pais, l’autista del van ha suscitato il sospetto delle forze dell’ordine olandesi perchè “andava e veniva” dal Maassilo, un ex silos adibito a sala concerti che può contenere un migliaio di persone.

Ovvero il luogo in cui doveva avvenire il concerto, che poi è stato annullato proprio all’ultimo minuto per un’allerta terrorismo quando gli spettatori erano già all’interno del locale.

Stando agli ultimi aggiornamenti sul caso, non ci sarebbe alcun legame tra l’autista e il terrorismo. La notizia è stata annunciata dalla polizia che ha indagato su quanto successo. Secondo le ricostruzioni, l’uomo fermato è un meccanico e nella serata di Mercoledì si è messo alla guida ubriaco. La presenza delle bombole di gas è stata giustificata dal fatto che dovevano servirgli per lavoro. Ulteriori accertamenti sono stati eseguiti anche nella casa dell’uomo, dove le perquisizioni hanno dato esito negativo.

Arrestato un secondo uomo

La polizia olandese ha effettuato anche un secondo arresto in relazione al ritrovamento di un furgoncino con targa spagnola al cui interno sono state scoperte due bombole a gas.

Il van, come già ricordato in precedenza, è stato fermato nei pressi della sala dove si doveva tenere il concerto della band americana Allah-Las, successivamente annullato proprio per il pericolo di un attentato.

Nel corso della serata di ieri l’autista del furgoncino era già stato arrestato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche