Terrorismo: a Savona due arresti COMMENTA  

Terrorismo: a Savona due arresti COMMENTA  

savona terrorismo

Terrorismo, due arresti a Savona. Un’indagine della polizia postale di Imperia ha portato a svelare una rete apparentemente legata all’Isis.

Due arresti per terrorismo nella provincia di Savona. Una nuova indagine ha collegato tre persone tra i 27 e i 44 anni ad ambienti del terrorismo islamico, di cui due arrestati e uno denunciato a piede libero. I tre erano già conosciuti alle forze dell’ordine per piccoli reati di violenza e spaccio di sostanze stupefacenti, e sono stati segnalati alla polizia postale di Imperia dalle forze dell’ordine di Savona.


Quasi ironico l’evento che ha portato all’apertura dell’inchiesta. Uno dei due uomini ha mandato un messaggio via Whatsapp a una ragazza di Savona per errore: la ragazza, tre mesi prima, aveva prestato il cellulare a un altro marocchino per permettergli (aveva detto lui) di chiamare la famiglia. La ragazza ha notato che il messaggio che le era arrivato era stato spedito da un numero in Marocco, e che la foto del profilo ritraeva uno dei due giovani con un mitragliatore in mano. Una volta avvisata, la polizia postale ha fatto partire delle indagini a tappeto che hanno portato a svelare una rete apparentemente votata al proselitismo fondamentalista.


In particolare, tra le azioni compiute dai due ci sarebbe la creazione di parecchie pagine Facebook false e possibili connessioni allo Stato Islamico. La polizia di Imperia continua il suo lavoro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*