Tom Cruise vieta a Katie Holmes di vedere altri uomini fino al 2017 COMMENTA  

Tom Cruise vieta a Katie Holmes di vedere altri uomini fino al 2017 COMMENTA  

Dalle ultime news sembra che Katie Holmes sia in ostaggio dell’ex marito

Sembra un incubo il divorzio di Katie Holmes da quel che rivelano gli ultimi magazine americani.  Né l’attrice né Tom Cruise hanno mai lasciato dichiarazioni esplicative alla stampa a proposito della loro rottura, ma ci sono alte probabilità che il fattore scatenante sia stata proprio la setta religiosa Scientology, di cui Cruise è un importante adepto. La donna, che avrebbe messo fine al suo matrimonio con Tom Cruise nel 2013, avrebbe firmato moltissime clausule nelle sue carte di separazione che la obbligavano ad alcune restrizioni bizzarre.


Katie ha giurato di non parlare mai dell’ex marito, tanto meno dell’associazione Scientology, a nessuno. Altra bizzarra richiesta sarebbe l’impossibilità di farsi vedere in giro con un altro uomo fino al 2017. Quindi la Holmes può avere relazioni ma non può farsi vedere dalla stampa e dai fotografi con i suoi eventuali compagni. Questo spiegherebbe come mai, di tutti i flirt che le sono stati attribuiti negli ultimi anni, non ci sono mai state fotografie che provavano le sue nuove relazioni. L’attore Jamie Foxx è stato per anni identificato come suo partner ma né lui né Katie hanno mai dato conferma a queste voci, tantomeno con delle fotografie.


L’ultima indiscrezione del momento vorrebbe invece un ritorno di fiamma tra Katie e il suo compagno di riprese di gioventù Joshua Jackson, ma anche questa volta nessuna fotografia a testimoniare il nuovo flirt.

Il giornale americano People ha pubblicato il seguente commento: “Katie ha firmato una clausola nel suo accordo di divorzio che le impedisce di imbarazzare Tom Cruise, che si tratti di parlare di lui, oppure di Scientology.

L'articolo prosegue subito dopo

Lei non può frequentare pubblicamente altri uomini nei cinque anni che seguono al divorzio. Può avere un’altra relazione, ma non può farlo pubblicamente”.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*