Varicella in gravidanza: sintomi - Notizie.it

Varicella in gravidanza: sintomi

Salute

Varicella in gravidanza: sintomi

varicella in gravidanza

La varicella è una malattia infettiva molto contagiosa. Cosa succede se vengono contagiate donne incinte?Ecco tutti i sintomi della varicella in gravidanza.

Tra le malattie infettive, la varicella è una delle più contagiose. Il contagio può avvenire tramite contatto diretto o indiretto con soggetti affetti. Spesso sono i colpi di tosse o gli starnuti a trasmettere la malattia. Il periodo di incubazione della malattia si colloca tra i 10 e i 21 giorni, anche se in media ne bastano 14 per avvertire i primi sintomi. Nello specifico, quali sono i sintomi della varicella in gravidanza? Prima di esaminarli, bisogna fare una precisazione. Bisogna fare una distinzione tra le donne in gravidanza che sono state vaccinate e quelle che non hanno ricevuto il trattamento di profilassi. Nelle donne non vaccinate, la varicella in gravidanza si manifesta con eruzioni cutanee che partono dal viso. Dal volto poi le eruzioni si espandono sulla parte superiore del corpo e poi in tutte le zone.

Sulla pelle si formano tra le 200 e le 500 vesciche che causano prurito e fastidi.

Per le donne vaccinate invece l’eruzione cutanea si manifesta in forma lieve e con poche bollicine simili a punture d’insetto. Che i sintomi si manifestino in forma lieve o più acuta, la varicella in gravidanza dura in media tra i 5 e i 10 giorni. Altri sono però i sintomi della varicella in gravidanza che possono manifestarsi nelle donne. Prurito e conseguenti lesioni cutanee visibili sono provocati dagli sfoghi sulla pelle. Si possono anche manifestare febbre alta, vomito e diarrea con conseguente disidratazione e mal di testa. Se non resistete al prurito e continuate a grattarvi, il pericolo può essere quello di infettare le lesioni cutanee. Per le donne in gravidanza che soffrono d’asma, contrarre la varicella può rappresentare un pericolo e aggravare la patologia. Si può addirittura arrivare a degenerazioni come la polmonite. Non sono sintomi da sottovalutare, così come la varicella per chi porta avanti una gravidanza.

Meglio rivolgersi subito a un medico che sospettate di essere state contagiate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

tosse
Salute

Tosse cronica da fumo: rimedi naturali

21 ottobre 2017 di Notizie

I danni del fumo sono oramai riconosciuti universalmente, oltre ad essere precursori di malattie cardiovascolari e polmonari, possono sfociare in fastidi come la tosse cronica.