> > 16enne torturato e violentato in carcere da tre coetanei

16enne torturato e violentato in carcere da tre coetanei

L'ingresso del "Beccaria"

Orrore a Milano dove un 16enne viene torturato e violentato in carcere da tre coetanei che approfittano del cambio turno fra agenti di sorveglianza

Orrore a Milano, dove un 16enne è stato torturato e violentato in carcere da tre coetanei.

Il minore sarebbe stato aggredito al Beccaria anche da un membro della gang di Simba La Rue. Da quanto si apprende il giovane sarebbe stato torturato e violentato, almeno secondo il resoconto del Corriere della Sera. 

16enne torturato e violentato in carcere

Da quanto si spiega l’episodio sarebbe avvenuto tra il 7 e l’8 agosto e fra i tre arrestati ci sarebbe anche un membro “della banda di trapper facenti capo a Simba La Rue e Baby Gang”.

La persona in questione sarebbe da poco maggiorenne e nel periodo dell’aggressione era in detenzione per scontare una condanna a sedici mesi per rapina, tentata estorsione e minaccia. Lui sarebbe stato poi a capo del gruppo di tre persone che avrebbe picchiato e stuprato il 16enne. La vittima era in regime di detenzione minorile dopo un arresto per aver molestato una donna in metro ed oggi si troiva in comunità grazie al lavoro dell’avvocata Daniela Frigione

Le indagini e il terribile episodio

Dal canto suo il Sostituto Procuratore minorile Rosaria Stagnaro, che ha condotto le indagini con gli agenti della Squadra Mobile e la polizia penitenziaria, “contesta al presunto responsabile il reato di violenza sessuale di gruppo e la tortura”. Pare che gli aggressori abbiano  approfittato del cambio turno degli agenti per sorprendere il 16enne nel sonno, legarlo ad una finestra e violentarlo con diversi oggetti dopo avergli spento una sigaretta in faccia e sul braccio ed irrorato con acqua bollente.