Serie A: vincono Napoli e Juventus, male Inter e Fiorentina - Notizie.it
Serie A: vincono Napoli e Juventus, male Inter e Fiorentina
Calcio

Serie A: vincono Napoli e Juventus, male Inter e Fiorentina

SERIE A, I RISULTATI – Emozioni e sorprese nella prima giornata di ritorno della serie A italiana con il Napoli che continua la sua marcia verso lo scudetto dopo avere superato in casa il Sassuolo, nell’anticipo, per 3-1, con un super Pipita Higuain autore di una doppietta, e che comanda incontrastato la classifica marcatori con 20 centri in 20 gare.

Tiene il passo la Juventus che supera per 4-0 l’Udinese a domicilio e si mantiene a soli due punti di distanza dai partenopei. Ancora una volta è andato a segno Dybala con una doppietta, mentre sono state di Alex Sandro e Khedira le altre due reti nel 4-0 finale rifilato in trasferta contro l’Udinese. Non brilla l’Inter che si fa imporre il pari per 1-1 dall’Atalanta e deve ringraziare un super Handanovic, bravo a respingere gli assalti dei bergamaschi, in giornata di grazia.

Male la Fiorentina, che si fa battere per 2-0 dal Milan, con Mihailovic che conserva la panchina, in una serata da incorniciare per il popolo rossonero.

I viola tengono di più il possesso palla ma vengono trafitti in apertura da una perla di Bacca, e devono capitolare nel finale per mano di Boateng. Non da ancora i frutti sperati la cura Spalletti alla Roma, che non riesce a superare il fanalino di coda, Verona, e fa solo 1-1 in casa, tra la delusione dei tifosi.

Pirotecnico 2-2 tra Bologna e Lazio con i felsinei che si portano sul 2-0 nel primo quarto d’ora, grazie ai gol di Giaccherini e Destro, mentre nella ripresa è Candreva a realizzare il rigore e Lulic sigilla il pareggio, con i rossoblu rimasti in 10 uomini per l’espulsione di Masina. Il Carpi supera per 2-1 una distratta Sampdoria, mentre finisce per 1-1 il derby tra le rivelazioni del campionato, Chievo ed Empoli, mentre il Genoa affonda con un perentorio 4-0 il malcapitato Palermo. Adesso per i rosanero la classifica fa davvero paura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche