> > 60enne scomparsa a Olbia: coppia accusata di omicidio

60enne scomparsa a Olbia: coppia accusata di omicidio

Forze dell'ordine

Novità sul caso della scomparsa della 60enne di Olbia: una coppia di condomini è indagata con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere

Novità sulla scomparsa della 60enne di Olbia.

Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Secondo la Procura, la coppia avrebbe rubato alla vittima le carte di debito usate per l’accredito del reddito di cittadinanza. Avviate perquisizioni in diverse abitazioni intestate ai due.

Chi sono i soggetti indagati

Si tratta di un uomo e una donna: Giorgio Beccu, 49 enne residente nel comune di Berchidda (SS), e la sua compagna Maria Giovanna Meloni, 42enne di Olbia.

I due erano vicini di casa di Rosa Maria Luisa Bechere, la 60enne invalida scomparsa ormai 45 giorni fa dalla sua abitazione in un condominio di via Petta, nel rione di San Nicola. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, Beccu e Meloni avrebbero premeditato l’aggressione della Bechere, somministrandole giorni addietro farmaci che le riducessero le capacità cognitive – a causa dei quali la donna è stata ricoverata in ospedale – e che consentissero loro di agire indisturbati all’interno della sua abitazione, quando vi avrebbero fatto accesso per rubarle i risparmi.

E così è stato.

Lo stesso condominio di Tony Cozzolino

Il condominio suddetto è lo stesso dove, nel marzo 2022, fu bruciato vivo il 49enne olbiese Tony Cozzolino: per la sua morte fu arrestato il napoletano 48enne Davide Iannelli, compagno di Rosa Maria Luisa Bechere. L’uomo è ora detenuto nel carcere di Bancali a Sassari.