> > Aggredisce il nipote con un machete, arrestato per tentato omicidio

Aggredisce il nipote con un machete, arrestato per tentato omicidio

I carabinieri hanno fermato un 66enne fondano

Per vecchi rancori familiari a Fondi un uomo aggredisce il nipote con un machete ma viene arrestato ed incarcerato per tentato omicidio

Nella zona pontina del Lazio un uomo aggredisce il nipote con un machete e viene arrestato per tentato omicidio.

Da quanto si apprende un 66enne è stato fermato dai Carabinieri dopo che aveva ferito il parente a casa della nonna. Una velina media dell’Arma competente spiega dettagliatamente l’accaduto e le misure adottate. Tutto è accaduto nella cittadina di Fondi, dove il militari della locale Tenenza Carabinieri “hanno proceduto al fermo di PG di un 66enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di tentato omicidio e porto abusivo di armi”. 

Aggredisce il nipote con un machete

Ma cosa era successo di preciso? “Nel primo pomeriggio del 30 dicembre 2022” l’uomo, “all’interno dell’abitazione della madre, per motivi riconducibili verosimilmente a vecchi rancori familiari, aggrediva con un machete il proprio nipote che era andato a trovare la propria nonna, causandogli ferite all’avambraccio destro”. Quelle ferite erano state giudicate guaribili in 30 giorni.

Il sostituto dispone la custodia in carcere

Per questi motivi i carabinieri, “dopo aver ricostruito i fatti e sentito i testimoni hanno proceduto al fermo di P.G.

”, informando magistrato di turno presso la Procura di Latina, con cui hanno agito in stretta intesa. Il requirente da quanto si apprende ha disposto la custodia cautelare in carcere del fermato: potrebbe fuggire o reiterare il reato.