Antibiotici e ciclo mestruale anticipato: è possibile?
Antibiotici e ciclo mestruale anticipato: è possibile?
Salute

Antibiotici e ciclo mestruale anticipato: è possibile?

antibiotici

Gli antibiotici possono interferire con il ciclo mestruale se assunti durante la pre-ovulazione, ritardandolo o bloccandolo, ma mai anticipandolo.

Gli antibiotici sono farmaci di sintesi o naturali, che intervengono sui batteri, ma che sono inefficaci sui virus. Si tratta di medicine piuttosto forti, che possono quindi produrre spesso degli effetti collaterali, come danni alla flora batterica dell’intestino, con disturbi allo stomaco e diarrea e interferire, in alcuni casi, anche con il ciclo mestruale. Si consiglia, pertanto, di abbinarli a dei fermenti lattici in grado di rigenerare e rivitalizzare la flora. Per questo motivo è bene leggere sempre attentamente il foglio illustrativo e prestare molta attenzione alle controindicazioni e non esagerare mai con i dosaggi. Molti degli effetti indesiderati degli antibiotici sono provocati dall’interazione con altre sostanze.

Antibiotici e ciclo mestruale

Le donne si chiedono spesso se gli antibiotici possono influire sul ciclo mestruale, ritardandolo, bloccandolo o addirittura anticipandolo. In effetti l’assunzione di antibiotici per curare infezioni, stati influenzali o per altri scopi terapeutici, può avere degli effetti “indesiderati” sul ciclo mestruale ma, solo se viene assunto nella fase pre-ovulatoria.

In questo caso in quanto ne può bloccare o posticipare l’ovulazione. Se, invece, è stato assunto dopo l’ovulazione, il ritardo o il blocco del ciclo mestruale sono da attribuire ad altri fattori, anche di natura psicologica, come per esempio lo stress, una forte emozione oppure anche un trauma di natura psicologica. Anche l’anticipazione del ciclo mestruale deve essere attribuita a svariati fattori come, per esempio, stanchezza o ansia.

Da tutto ciò si può quindi dedurre che l’assunzione di antibiotici, non anticipa le mestruazioni, ma piuttosto o le ritarda o addirittura le blocca.

Inoltre, chi segue una terapia a base di antibiotici deve prestare attenzione a diversi effetti collaterali. Tra questi, oltre alla diarrea, sono da non sottovalutare la candidosi, ovvero un’infezione della vagina, e un forte squilibrio della flora batterica presente nell’intestino.

Ciclo mestruale anticipato o ritardato

Possiamo concludere ricordando a tutte le donne che una terapia antibiotica potrebbe influire sul proprio ciclo mestruale, ritardandolo o bloccandolo, ma non anticipandolo.

Consigli

Il consiglio comunque, prima dell’assunzione di farmaci di qualsiasi genere e soprattutto, prima di iniziare una terapia antibiotica, è quello di consultare il proprio medico e farsi prescrivere una cura adeguata e personale.

Spesso è infatti necessario assumere degli integratori o dei ricostituenti oppure valutare una cura alternativa che non interferisca con altri disturbi di cui si può soffrire. E’ inoltre fondamentale ricordare al proprio medico eventuali intolleranze o allergie a determinate sostanze o principi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
De Longhi DELONGHI Sfornatutto EO14902
149.99 €
179.99 € -17 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Giornaliera Large Rosso Scarlatto Co
22.5 €
Compra ora