Tutti i requisiti per aprire un negozio di bomboniere
Conviene aprire un negozio di bomboniere? Pro e contro
Economia

Conviene aprire un negozio di bomboniere? Pro e contro

Bomboniere
Bomboniere

Le bomboniere sono un articolo ricercato in occasioni di matrimoni, comunioni, cresime, battesimi.

Se avete la passione per il tulle, i piccoli accessori e per i confetti, aprire un negozio di bomboniere può sicuramente fare al caso vostro.

Questo tipo di negozi infatti devono essere gestiti da persone con un certo gusto in materia di regali e una certa pazienza e manualità nel creare piccoli e deliziosi pacchettini ad hoc.

Ma conviene aprire un negozio di bomboniere? La risposta è: dipende. Occorre infatti avere buone capacità nelle relazioni interpersonali e nella vendita. Inoltre per aver successo bisogna sapersi rinnovare e avere delle proposte alternative. Questo genere di negozi devono contenere molti articoli diversi e occorre selezionarli sulla base delle diverse esigenze della clientela.

Vediamo meglio dunque quali sono i pro e i contro di questa attività, analizzandoli uno per uno.

I pro dell’attività

Iniziamo con i pro:

  • Tra i fattori positivi del possedere un negozio di bomboniere è l’avere sia periodi lavorativi piuttosto intensi (specie i mesi estivi) sia meno.

    Questo è dato dal fatto che la maggior parte degli sposi decide di celebrare le nozze in estate e che comunioni e cresime si tengono prevalentemente tra Maggio e Giugno.

  • Un altro pro è che sarete voi personalmente a occuparvi della creazione delle bomboniere anche se sono gli sposi o i genitori a scegliere l’accessorio e il colore dei confetti da abbinare alla bomboniera, sarete voi ad avere le mani in pasta e a gestire al meglio la vostra creatività.

I contro dell’attività

Passiamo ora ai contro:

  • Il picco di lavoro stagionale se da un lato vi permette di rilassarvi, dall’altro è un duro colpo per quanto riguarda i profitti che, nel 90% dei casi, potrebbero risentire di eccessivi periodi di stallo.
  • Anche la confezione manuale delle bomboniere è si stimolante ma piuttosto difficile da gestire e questo, specie nei periodi di lavoro intenso, vi obbligherà ad assumere tanto personale che vi aiuti a completare le scadenze in tempo. Il personale di conseguenza graverà abbastanza sui vostri introiti, lasciandovi magari poco margine di guadagno.
  • Un altro contro o meglio un aspetto da tenere in considerazione è che dovete avere dei requisiti precisi se volete inserire dei confetti nelle vostre bomboniere. In questo caso il titolare o chi opera nel negozio può seguire un corso di formazione professionale per alimentaristi. I confetti sono considerati generi alimentari e sono destinati alla vendita al pubblico, quindi il negoziante viene visto come chi vende al pubblico alimenti e deve conoscerne norme e conservazioni.

Alla fine possiamo quindi affermare che aprire un negozio di bomboniere è piuttosto conveniente ma bisogna essere molto bravi a offrire merce unica e a creare un grosso giro di clienti utilizzando pubblicità e passaparola.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche