×

Arese, uomo uccide la moglie, si barrica in casa e si ferisce: arrestato

Un uomo di Arese ha ucciso la moglie, poi si è barricato in casa e si è ferito con un coltello, probabilmente in un tentativo di suicidio. É stato arrestato

Carabinieri

Un uomo di Arese ha ucciso la moglie, poi si è barricato in casa e si è ferito con un coltello, probabilmente in un tentativo di suicidio. É stato immediatamente arrestato dai carabinieri. L’omicidio è avvenuto al culmine di una lite. 

Uomo uccide la moglie a Varese

Una mattina davvero tragica ad Arese, nel Milanese, dove un uomo ha ucciso la moglie, per poi ferirsi nel tentativo di un suicidio. La vittima è una donna messicana di 48 anni, mentre il suo assassino è un connazionale di 41 anni, suo marito. L’allarme è scattato intorno alle 7 del mattino, da una casa al civico 3 di via Gran Paradiso. L’uomo ha colpito sua moglie senza pietà, al culmine di una lite, e l’ha uccisa.

Poi si è ferito con un coltello, procurandosi diversi tagli sulle braccia e sull’addome e si è barricato nel bagno della sua abitazione. 

Uomo uccide la moglie: omicidio al culmine di una lite

La coppia, secondo quanto riportato, avrebbe avuto una lite molto accesa, al culmine del quale l’uomo ha colpito la moglie. I motivi della lite al momento non sono chiari. Secondo i primi accertamenti svolti dalla sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo di Milano, la causa della morte della donna messicana di 48 anni sarebbe dovuta ad un trauma all’arcata sopraccigliare destra della vittima.

L’uomo l’ha colpita con una forza inaudita e per lei quel trauma si è rivelato fatale. Il terribile gesto è avvenuto al culmine di una lite molto accesa, che sembra essere stata confermata.

Uomo uccide la moglie: tentato suicidio

Dopo aver commesso questo terribile femminicidio, l’uomo avrebbe usato un coltello da cucina per ferirsi agli avambracci e sotto al costato. Le sue ferite fanno prensare ad un tentativo di suicidio non riuscito.

Dopo essersi ferito con il coltello, l’uomo si è barricato nel bagno dell’appartamento, ma alla fine è stato raggiunto dai carabinieri ed è stato immediatamente arrestato. L’uomo è stato portato all’ospedale di Garbagnate, dove è tenuto costantemente sotto controllo dai militari, per evitare che possa commettere altri gesti o allontanarsi. Ancora da chiarire i motivi di quel forte litigio della coppia, le dinamiche dell’omicidio e l’eventuale tentativo di suicidio dell’uomo, che si è ferito alle braccia e all’addome.

Contents.media
Ultima ora