Arti marziali, sport da combattimento e difesa personale, quali sono le differenze?
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Arti marziali, sport da combattimento e difesa personale, quali sono le differenze?
Sport

Arti marziali, sport da combattimento e difesa personale, quali sono le differenze?

Arti marziali, sport da combattimento e difesa personale, quali sono le differenze
Arti marziali, sport da combattimento e difesa personale, quali sono le differenze

Apparentemente sono simili, ma quali sono le differenze fra le arti marziali, gli sport da combattimento e la difesa personale?
Grazie alla popolarità dei film di arti marziali, lo scorso secolo ha visto un enorme diffusione di discipline orientali, come il Kung fu, il Karate o il Judo. Prima il combattimento più diffuso in occidente era il pugilato, che negli ultimi anni è stato eguagliato e forse superato dalla muay thai e soprattutto dalle MMA, arti marziali msite, più recenti ma in rapidissima espansione. Sempre negli ultimi anni è dinventata molto popolare la difesa personale, in particolare quella derivante dai militari.
Ma quali sono le differenze tra questi sport che apparentemente possono sembrare uguali fra loro?
Le arti marziali, come dice la parola stessa, rappresentano un arte di guerra. Il praticante dinarti marziali studia un sistema completo di attacco e di difesa per risolvere situazioni marziali. Spesso oltre alla parte marziale possiamo trovare componente filosofica e spirituale.

Originariamente le arti marziali, furono infatti create per rendere le lunghe sessioni di meditazione meno noiose, inserendo dei movimenti dinamici.
Nella pratica attuale, a mio parere, le arti marziali non insegnano realmente l’arte marziale, sono una bellissima disciplina, che io stesso ho praticato, utilissima a livello disciplinare,per la tonicità muscolare, l’elasticità, per il benessere fisico e lo sviluppo di forza, resistenza, equilibrio. Ma dal punto di vista marziale sono poco utili, esistono tecniche e arti marziali più efficaci di altre, ma nel complesso nessuna riesce a simulare una situazione reale e affrontarla realmente. In parte perché le tecniche, codificate, sono poco realistiche e non prevedono situazioni che nella realtà possono verificarsi, e poi perché il contatto con l’avversario è minimo, questo non abitua a quello che accade nella realtà. Fra le arti marziali rientrano il Judo e il Ju jitsu, che nel loro campo di applicazione possono essere molto utili in situazioni di difesa.

Alcune arti marziali prevedono l’uso di armi.
Per apprendere completamente un’arte marziale è necessario praticarla per molti anni, cosa che la rende meno adatta alla difesa personale, ma più come sport.
Gli sport da combattimento, a differenza delle arti marziali, sono uno sport. La parola sport indica la presenza di regole precise, il che rende il combattimento molto condizionato rispetto alla realtà. Inoltre per garantire un minimo di protezione agli atleti, sono presenti spesso protezioni, come guantoni, che rendono il tutto ancora meno realistico. Nonostante questo, gli sport da combattimento, soprattutto le recenti prevedono una serie di colpi limitati, ma molto utilizzati nelle situazioni reali, avvicinandosi a un vero combattimento. Inoltre la potenza con cui vengono sferrati i colpi è elevata e permette di abituarsi anche a reagire a un colpo subito, come può accadere durante un aggressione. A livello fisico, gli sport da combattimento sono uno degli sport che preparano di più. Attività cardiovascolare, resistenza, forza, velocità, esplosivita, coordinazione, sono solo alcune delle abilità che vengono migliorate. Come già detto, è uno sport, ma è perfetto anche come difesa personale, molto piu delle arti marziali.
La difesa personale è un arte studiata appositamente per questo scopo. All’interno può avere tecniche di arti marziali e tecniche di sport da combattimento, non prevede regole e imita il più possibile le situazione in cui ci si può trovare realmente, come aggressioni, rapine, risse. Sono molto piu veloci da apprendere rispetto allenarti marziali e agli sport da combattimento, quindi utilizzabili senza la pratica di anni, cosa consigliata per perfezionare. Dal punto di vista fisico non fornisce nessun beneficio, se non la coordinazione. Possono essere utilizzate le armi, ma in modo poco scenografico e piu utile. È sicuramente l’arte per questo scopo, ma bisogna stare attenti a quegli istruttori che spacciano un arte marziale per difesa personale.
Un caso a parte è la difesa personale per donne. In questo caso si tratta sempre di difesa personale, quindi con le stesse regole e gli stessi concetti di quella generica, con qualche piccola modifica per lanstruttura fisica femminile, ma con l’aumentare del fenomeno della violenza sulle donne, sono aumentati molto anche i corsi di difesa, vedendo moltissimi corsi improvvisati, nei quali vengono riadattate tecniche marziali e spacciate per tecniche di difesa, in questo modo le partecipanti al corso apprenderammo tecniche inutili e pericolose.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche