×

Aste giudiziarie immobiliari: come partecipare?

Anche se può sembrare complesso, il funzionamento di delle aste giudiziarie immobiliari è in realtà piuttosto semplice e intuitivo.

aste giudiziarie immobiliari come patrtecipare

Le aste giudiziarie immobiliari possono rivelarsi un’ottima opportunità di risparmio per coloro che sono in cerca di una nuova casa ma anche per chi intende compiere un investimento, acquistando un immobile per poi metterlo a rendita. Anche se può sembrare complesso, il funzionamento di un’asta immobiliare è in realtà piuttosto semplice ed intuitivo dunque vale la pena capire come fare per partecipare e quali sono le cose da sapere per riuscire ad avere successo.

Vediamo dunque come funzionano le aste immobiliari e in che modo affrontarle al meglio.

Asta giudiziaria immobiliare: come funziona

Partecipando ad un’asta giudiziaria immobiliare è possibile acquistare una casa ad un prezzo vantaggioso poiché ribassato: per legge infatti quest’ultimo deve essere inferiore di almeno il 20% rispetto al valore di mercato dell’immobile. Le aste giudiziarie possono essere organizzate in tribunale ma negli ultimi anni accade spesso che la partecipazione avvenga per via telematica, il che rappresenta un ulteriore vantaggio.

Ma come funziona nel dettaglio un’asta giudiziaria? Sostanzialmente, al momento della pubblicazione, vengono comunicate delle informazioni di base utili che conviene leggere con grande attenzione. In particolare, nell’annuncio deve essere presente la perizia che riporta una descrizione completa dell’immobile ed il prezzo base dell’asta. Vengono quindi comunicati l’ordinanza di vendita, ossia i termini e le condizioni per partecipare all’asta ed il nome del custode giudiziario incaricato della gestione del bene pignorato.

Nell’avviso di vendita, infine, sono contenute tutte le informazioni utili per chi intendesse partecipare ossia luogo ed orario dell’asta.

Come partecipare ad un’asta giudiziaria immobiliare

Dopo aver letto l’annuncio dell’asta, è possibile partecipare presentando le documentazione richiesta. Va però precisato che per poter essere ammessi è necessario versare un deposito cauzionale, che solitamente equivale al 10% del prezzo base. Tale somma viene naturalmente restituita nel caso l’immobile fosse aggiudicato ad un altro partecipante, dunque non si rischia nulla.

Asta giudiziaria con incanto o senza incanto

Esistono due tipologie di aste giudiziarie immobiliari: quelle con incanto e quelle senza incanto. Le più diffuse sono queste ultime e prevedono la presentazione della propria offerta in busta chiusa, all’interno della quale occorre indicare il prezzo che si intende pagare per l’immobile, la modalità di pagamento e le relative tempistiche.

Questa è una fase cruciale, perché non è semplice capire quale sia la somma giusta da offrire. Per questo conviene sempre risalire al valore dell’immobile oggetto dell’asta: ci si può rivolgere ad un professionista ma esistono anche servizi di valutazioni case online gratuiti.

L’apertura delle buste avviene in presenza di tutti i partecipanti e l’immobile viene assegnato a chi ha fatto l’offerta migliore. È dunque chiaro quanto sia importante capire quale sia il valore della casa, in modo da poter fare un’offerta che sia congrua e non precludersi l’opportunità di aggiudicarsi un immobile ad un prezzo vantaggioso.

Partecipare ad un’asta giudiziaria immobiliare non è semplice, ma è questo il punto realmente importante che non bisogna mai sottovalutare. Tendere troppo al ribasso non è mai una buona idea, ma va considerato anche il numero dei partecipanti perché se ci dovesse essere solo un’altra persona interessata si può sicuramente azzardare di più.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora