> > Australia: la città che si nasconde in un buco

Australia: la città che si nasconde in un buco

Australia

Esiste una città in Australia che è completamente sotterranea. Si chiama Coober Pedy e dall'inizio del Novecento ospita una vita sotterranea.

Coober Pedy: la città sotterranea

Con il caldo di questi giorni chiunque ha pensato alle soluzioni più assurde per trovare refrigerio. Ma c’è una cittadina in Australia che ha trovato la soluzione più drastica ed efficace. Coober Pedy è una città sotterranea. Nelle loro zone di giorno la temperatura può arrivare anche a 45 gradi, mentre di notte il clima cambia del tutto e diventa molto freddo. Con uno sbalzo climatico del genere è difficile per l’essere umano insediarsi e vivere.

Ma l’ingegno dell’essere umano è grande ed è stata trovata una soluzione anche per il problema di Coober Pedy: vivere sotto terra. In questo modo la temperatura è costante tutto l’anno. Certo, il bel paesaggio da ammirare fuori dalla finestra di casa non esiste – quasi certamente non esiste nemmeno la finestra di casa. Ma visto il clima particolare dell’Australia non ci si meraviglia di una soluzione del genere.

La storia di Coober Pedy

Coober Pedy si trova a circa 850km a nord di Adelaide, capitale dello Stato dell’Australia meridionale. Nel 1915 un uomo e suo figlio scavarono tra le rocce di quella zona e trovarono un opale. Da quel momento in poi iniziò la “corsa all’opale”: più di 70 scavi vennero iniziati in quella zona. Per questo motivo venne fondata lì la città di Coober Pedy: di modo che i lavoratori degli scavi potessero avere la casa vicino al lavoro.

Ma il clima era insostenibile ed era davvero difficile resistere. Dopo la prima guerra mondiale, però, gli uomini che tornarono alle loro case ebbero un’idea. Avendo vissuto nelle trincee, ebbero l’idea di fare una cosa simile per la costruzione delle loro case a Coober Pedy. Costruirono le loro case sotto terra, riuscendo a ripararsi dal clima troppo secco e, contemporaneamente, a trovare più acqua. In oltre così erano ancora più vicini al loro lavoro di estrazione.

Coober Pedy oggi

Coober Pedy è diventata “la capitale dell’opale” per la grande quantità di quella pietra che è possibile reperire in quella zona. Ma, col passare degli anni, la particolarità del paese è diventata molto appetibile per i turisti e perciò hanno deciso di aprirsi anche agli stranieri. Ora è possibile trovare sotto terra anche alberghi per i turisti, ristoranti, bar e negozi. In superficie è rimasto qualche bar, l’ospedale e la centrale di polizia. La cittadina conta solo 1600 abitanti e la gran parte di loro vive e lavora nel sottosuolo. Quindi se siete intenzionati a fare un viaggio in Australia e non volete fermarvi alla classica Sydney ora sapete dove andare. Il luogo è estremamente caratteristico e molto attrezzato per l’arrivo dei turisti. Certo, se soffrite di claustrofobia non è certo il posto per voi, ma se volete fare un’esperienza irripetibile Coober Pedy nel sud dell’Australia è il posto adatto a voi.

(Se volete programmare i vostri viaggi con fantasia vedete anche “I viaggi più spettacolari in giro per il mondo, tra avventura, natura e cultura“)